Hashish Legale

Quando si parla di hashish legale o fumo, le sostanziali differenze che intercorrono tra l’una e l’altra varietà dipendono quasi esclusivamente dal profilo terpenico e dalla qualità della resina di cannabis.

In questo articolo vogliamo presentarvi i principali tipi di Hashish legale che trovate nel nostro sito: Afghan Hash, Charas CBD, Ice-o-lator e Polline 00.

Cos’è l’Afghan Hashish legale

Il fumo afgano, oltre a vantare origini antichissime, rientra senza ombra di dubbio tra i derivati della cannabis tra i più amati e apprezzati. Si tratta di un hashish prodotto in Afghanistan, precisamente nelle aree che circondando la catena montuosa dell’Hindū Kūsh, e nelle province di Balkh e Mazar-i-Sharif, rinomate da sempre proprio per la coltivazione di canapa sativa. L’hashish afgano è ricavato dalle infiorescenze femminili della cannabis sativa, in particolare dai tricomi. Il procedimento avviene attraverso particolari processi manuali o in alternativa chimici e meccanici, finalizzati all’estrazione della caratteristica resina.

Tipica del fumo afgano è la lavorazione spesso ancora artigianale, come avveniva nell’antichità: le infiorescenze  fresche vengono ruotate ripetutamente sui palmi delle mani, consentendo alla resina di depositarvisi. Quest’ultima viene poi rimossa dalle mani mediante appositi strumenti o lame dalla superficie piatta, per poi essere miscelata a piccole quantità di tè o acqua. L’hashish viene in ultimo lavorato e leggermente scaldato in modo tale da risultare più morbido e malleabile, questo per consentire di compattarlo nella forma desiderata.

In Afghanistan generalmente la resina ottenuta viene compattata sotto forma di sfere, determinando il cosiddetto Hash-sfere, per ridurre al minimo la superficie a contatto con l’aria.

Tuttavia non è rara nemmeno la forma classica di una panetta, sulla quale viene apposto una sorta di marchio o stemma, tratto distintivo della famiglia che l’ha prodotto.

Caratteristiche, proprietà ed effetti

Il fumo afgano si presenta di colore scuro o nero sulla superficie esterna a stretto contatto con l’aria, mentre all’interno è marrone scuro o verdastro. L’odore appare estremamente pungente e aromatico, particolarmente marcato e piccante in gola durante l’assunzione. La sua consistenza è in genere elastica. Il suo effetto appare a tratti narcotico e da vita a sensazioni di “sballo” prevalentemente fisiche, che tendono a manifestarsi in maniera lenta e piuttosto graduale.

Esso si differenzia dall’erba buona poiché non si presenta sotto forma di infiorescenza o cima essiccata, ma può al contrario assumere un aspetto differente in virtù della metodologia estrattiva attuata. Può apparire infatti di consistenza semi-solida, più o meno pastoso.

In media la concentrazione di THC presente può variare dall’1,7 al 6,5%, motivo per cui, prima di rollare una canna, è sempre opportuno dosarlo accuratamente, specie se non si ha particolare dimestichezza con il prodotto. L’elevata concentrazione di THC, determina un’accentuata sensazione di euforia e un’azione quasi narcotica, percepita in particolar modo a livello fisico. Ad accompagnare tale percezione, possono altresì manifestarsi rossori negli occhi, sonnolenza e torpore, incremento dell’appetito o fame chimica, così come un’attenuazione della reattività fisica, secchezza delle fauci, vertigini e riduzione della salivazione e della pressione sanguigna.

Tuttavia occorre precisare che gli effetti dati dal consumo di hashish afgano dipendono dalla modalità di assunzione e dalla quantità utilizzata. Assumere dosaggi eccessivi può infatti provocare effetti collaterali di notevole entità, quali disorientamento, nausea, vomito, sensazione di smarrimento, tachicardia e attacchi di panico, oltre a paranoia, depressione, sbalzi d’umore e difficoltà nella concentrazione.

Come si assume l’hashish legale afgano

Le modalità di assunzione dell’hashish afgano sono molteplici, ognuna delle quali permette di beneficiare in modo ottimale dei caratteristici effetti. La più semplice e ampiamente utilizzata prevede di rollare una canna o uno spinello, miscelando l’hashish al tabacco. In questo caso tale derivato può essere fumato esattamente come avviene per una sigaretta convenzionale e i principi attivi vengono sprigionati per mezzo della combustione.

In molti, tuttavia, ricorrono a una metodologia maggiormente salutare: la vaporizzazione. Si tratta di utilizzare un particolare dispositivo elettronico che consente di scaldare la resina, privandola della combustione.

Il fumo afgano può essere assunto anche avvalendosi di bong, cilum, e pipe ad acqua, strumenti che ne massimizzano il potenziale, permettendo di rendere più rapida l’azione e i relativi effetti.

Occorre in ultimo non dimenticare l’assunzione mediante i cosiddetti “edibles”, prodotti edibili, generalmente da forno o lievitati. Ne sono un esempio muffin, space cake e biscotti, che offrono l’opportunità di assumere tale sostanza per ingestione. In questo caso gli effetti tendono a comparire dopo circa 30/40 minuti dall’assunzione.

Cos’è il Polline “00” CBD

La resina di cannabis è un particolare estratto derivato dalle infiorescenze prodotte dalle piante di canapa sativa ancora in vita, quindi non essiccate. Spesso denominata anche “linfa“, rappresenta il termine che descrive i tricomi, ovvero il “polline” comunemente presente sulle infiorescenze di marijuana. Complice la particolare consistenza, la resina di cannabis viene dispensata preferibilmente con siringhe precaricate in sostituzione ai comuni contagocce presenti in genere nell’olio al CBD. La somministrazione di tale derivato risulta pertanto più complessa e sotto certi aspetti più laboriosa, necessitando di alcuni particolari suggerimenti.

Se analizzata sotto l’aspetto prettamente evolutivo, la resina di cannabis rappresenta un vero e proprio meccanismo di difesa innescato dalla pianta. Essa, infatti, aiuta a preservare la coltivazione dai possibili danni provocati dalle irradiazioni ultraviolette.

terpeni aromatici che accompagnano il polline svolgono il ruolo di un valido deterrente contro insetti, parassiti e infestazioni di vario genere che potrebbero compromettere seriamente la salute della pianta.

I consumatori di marijuana a scopo ricreativo riconoscono nella resina di cannabis un derivato prezioso proprio in virtù della massiccia presenza di cannabinoidi in essa contenuti.

Caratteristiche, proprietà ed effetti

Il Polline “00” si presenta compatto ma, non appena toccato o leggermente scaldato, si scioglie in mano e diventa una crema morbida e facilmente malleabile. All’esterno, nella sua parte più secca, il cubetto di hashish è di colore marrone scuro, al suo interno invece, nella parte più umida, mantiene un colore più chiaro che si arricchisce di tinte dorate.

Il suo sapore è gonfio, forte e intenso, avvolge immediatamente tutta la bocca e il palato. L’odore è ugualmente forte e balsamico.

Gli effetti dati dall’assunzione della resina di cannabis sono molto simile a quelli più comuni che risultano dal fumo di una canna. L’elevata concentrazione di THC e CBD legale rende il derivato altamente potente soprattutto a livello psicotropo e psicoattivo, generando una marcata sensazione di euforia, accompagnata da benessere e una maggiore energia e vitalità, il tutto controbilanciato dall’azione rilassante e distensiva tipica del CBD.

Anche il Polline “00” CBD deve essere utilizzato con criterio e buon senso, senza cedere agli eccessi.

Come si assume il Polline “00” CBD

Il metodo di assunzione più diffuso prevede la miscela del Polline con il tabacco. Tuttavia esistono degli appositi vaporizzatori in ceramica che permettono di assumerlo anche attraverso il metodo di vaporizzazione. Questo permette di evitare la combustione e di beneficiare al meglio dei suoi effetti.

Cos’è l’Ice-o-lator

L’ice-o-lator, conosciuto anche come bubble hash, è un tipo di fumo legale derivato dall’estrazione della cannabis in acqua. L’hashish comune si ottiene, solitamente, attraverso un processo di calore e compattazione. Il processo di produzione dell’Ice-o-lator, invece, consiste nell’agitare il materiale vegetale di cannabis in acqua piena di ghiaccio. I tricomi resinosi si congelano e si staccano dalla materia vegetale, affondando sul fondo di un setaccio metallico, di solito all’interno di una serie di schermi a maglia, ognuno con una maglia di dimensioni decrescenti. Più fine è la maglia, più fine è il materiale e minore è la materia vegetale. Una volta lavorato e compattato, si ottiene uno splendido fumo legale dal gusto ineguagliabile.

Nata nei Paesi Bassi, la tecnica per ottenere questa tipologia di hashish si è rapidamente diffusa prima in Europa e poi nel resto del mondo. Questo perché riesce a garantire un prodotto finale qualitativamente migliore rispetto ai risultati ottenuti con le altre tecniche, in quanto i residui e le particelle di polvere rimangono nell’acqua insieme agli scarti della lavorazione. Proprio per la sua particolare lavorazione, l’Ice-o-lator è definito uno degli hash più raffinati.

Caratteristiche, proprietà ed effetti

Questo particolare hashish si presenta con una consistenza morbida ma allo stesso tempo corposa ed elastica. E’ famoso per il suo colorito molto scuro e lucido; la parte interna è ovviamente più chiara ma rimane sempre abbastanza scura rispetto alle altre tipologie di hash.

L’ice-o-lator ha un effetto intenso e rilassante. Sprigiona sapori intensi e terrosi che richiamano i sapori freschi e variegati delle genetiche provenienti dall’Hindu Kush. Rilascia un sapore denso in gola, con note speziate che richiamano le tradizioni Himalayane dell’Hash.

Come si assume l’Ice-o-lator

Grazie al processo di estrazione ad acqua, l’Ice-o-lator presenta una morbidezza sorprendente, pertanto non necessita di calore per sciogliersi. Il metodo di assunzione più diffuso prevede la miscela del fumo con il tabacco.

Cos’è il Charas CBD

L’hashish legale Charas CBD è senza dubbio uno dei più pregiato disponibili sul mercato ed è considerato una vera prelibatezza. È un hashish eccezionale ed ambito grazie al suo metodo di lavorazione, del tutto particolare e differente. Tipico delle zone dell’Himalaya quali India, Afghanistan, Pakistan e Nepal, si distingue dal tradizionale hashish marocchino unicamente per il metodo di lavorazione impiegato. Rispetto ai più comuni hashish marocchini, infatti, l’estrazione delle resine avviene da pianta viva. Cosi facendo, si raschia via letteralmente il polline dai fiori ancora freschi e attaccati alle cime, invece che da battitura di cime già essiccate.

Questa lavorazione rende il Charas  più morbido e malleabile degli altri hashish comuni e gli conferisce un odore molto più pungente, fresco ed erboso. I metodi di estrazione usati consentono di ricavare poche quantità di hashish alla volta, questo lo rende un fumo ancora più raro e pregiato.

Caratteristiche, proprietà ed effetti

Il Charas CBD è un hashish caratterizzato da una pasta cremosa, morbida e malleabile e non ha alcun bisogno di essere riscaldato per essere utilizzato. Si presenta esteriormente di color terra scuro, ma il suo interno morbido è ricco di venature che vanno dal dorato al verdastro e all’ocra. Il sapore di questo hashish legale è inconfondibile. L’estrazione eseguita su fiori ancora freschi e piante ancora vive, contribuisce a donargli un sapore molto intenso ma equilibrato da un aroma fresco, quasi balsamico. L’odore è pungente e ricorda il profumo della cannabis ancora fresca.

I concentrati e gli estratti di Cannabis consentono di ottenere in modo molto più efficiente gli effetti benefici e terapeuti indotti da questa pianta.
Il Charas presenta una serie di manifestazioni immediate e a breve termine proprie dei cannabinoidi quali una piacevole sensazione di rilassamento, benessere e distensione muscolare.

Il Charas si fa apprezzare soprattutto per gli spiccati effetti psicoattivi dati da una concentrazione di THC nettamente superiore rispetto all’hashish tradizionale. Questo lo rende ancora più efficace e inebriante, tanto da essere impiegato, nel corso dei secoli, anche per favorire la meditazione.

Come si assume il Charas CBD

Il prodotto che si ottiene dalla lavorazione manuale della resina è apparentemente simile all’hashish ma si differenzia dallo stesso, principalmente per il colore particolarmente scuro, quasi nero e traslucido, e soprattutto dalla caratteristica malleabilità. Non è necessario, infatti, scaldarlo per poterlo miscelare al tabacco prima dell’utilizzo, basterà semplicemente sbriciolarlo con le dita.

Conclusione

Ogni hashish conserva caratteristiche proprie e un’identità ben definita, la stessa che contribuisce a rendere ogni esperienza d’assunzione qualcosa di unico, irripetibile, fisico e mentale. Tuttavia rimane sempre fondamentale l’utilizzo con consapevolezza e moderazione!

  • -20%

    Afghan Hash CBD

    CBD <22% 4,808,00 /g ScegliScegli
  • -20%

    Charas CBD

    CBD <29% 4,808,00 /g ScegliScegli
  • Novitá

    Ice-o-lator

    CBD <25% 6,0010,00 /g ScegliScegli
  • -20%

    Polline “00” CBD

    CBD <18% 4,808,00 /g ScegliScegli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Carrello