erba legale più forte

Qual è l’erba legale più forte?

Condividi l'articolo!

Ogni giorno ci troviamo a dover rispondere a centinaia di domande e curiosità da parte dei clienti, anche quelli più affezionati. Incuriositi da nuove varietà di infiorescenze, prodotti esclusivi, vogliono sapere quanto più possibile (giustamente) di ciò che vanno ad acquistare. Anche se consapevoli di acquistare Erba senza THC, la domanda più comune è sempre e solo una: qual è l’erba legale più forte?

Ecco perché abbiamo deciso di creare un articolo che soddisfacesse proprio questa richiesta. Se vuoi sapere quali sono le qualità di erba legale più forte e quali sono i fattori che ne determinano la potenza, continua a leggere!

L’erba legale più forte per CBD Therapy

Per soddisfare la tua richiesta, noi di CBD Therapy abbiamo pensato di stilare una classifica delle nostre 6 varietà più forti, in base ai nuovi raccolti 2023:

  1. White Widow;
  2. Cosmic Poison;
  3. Strawberry OG;
  4. Critical;
  5. Golden Kush;
  6. Gorilla Glue.

Ora vediamo nello specifico di quali sono le caratteristiche di ognuna di queste fantastiche varietà.

White Widow

Tra le varietà di cannabis più famose e amate, non possiamo non nominare la White Widow. Si tratta di un ibrido a dominanza sativa, con forti effetti energizzanti. Conosciuta per la sua abbondante produzione di resina, la White Widow è stata creata dagli olandesi negli anni ’90, incrociando l’indica brasiliana e la sativa dell’India meridionale. Nel 1995 ha vinto l’High Times Cannabis Cup, e da allora ha collezionato numerosi riconoscimenti.

Le foglie sono verdi con pochi pistilli visibili. Le sue cime sono medio-grandi, coniche e affusolate. Inoltre, se coltivate correttamente, sono interamente ricoperte da tricomi a gambo lungo, che conferiscono a questa varietà l’aspetto grigio-biancastro, da cui deriva il nome.

La White Widow è nota per il suo profumo pungente, simile all’ammoniaca, con alcuni accenni di pino terroso. Rompendo i boccioli si sprigiona un odore più simile all’hashish e all’incenso, profumo che riesce a preservare anche quando l’infiorescenza inizia a seccarsi.

  • 4,407,92 /g Scegli Questo prodotto ha più varianti. Le opzioni possono essere scelte nella pagina del prodotto
  • 3,305,94 /g Scegli Questo prodotto ha più varianti. Le opzioni possono essere scelte nella pagina del prodotto

Cosmic Poison

Si tratta di una delle nostre nuove genetiche 2022 della linea Hydro Indoor. La Cosmic Poison è ricca di terpeni naturali e contiene un’alta percentuale di CBD (27%). Questa varietà mantiene gli effetti rilassanti per cui la sorellastra al THC è diventata famosa tra gli anni ’70 e gli anni ’90. Inoltre, unisce ai tipici aromi intensi della Durban, un mix esplosivo di sapori che la rendono più zuccherina e acidula, con delle note tendenti alle cheese inglesi.

I fiori della Cosmic Poison sono grandi, compatti e di una consistenza robusta. Si presentano di un colore verde vivo con sfumature tra l’arancione e il viola, dovute alla chioma di tricomi e pistilli che emergono dal corpo del fiore. La resinosità è piuttosto densa e la forma del fiore è tozza nel corpo e affusolata verso la punta.

Ciò che rende speciale questa qualità di erba legale più forte sono gli incontri e i contrasti tra i suoi aromi assieme ad un odore forte e pungente. Ai toni aciduli e amarognoli tendenti alla diesel, la nostra Cosmic Poison abbina una forte presenza di toni intensi ed esplosivi. L’incontro di aromi così diversi va a creare un contrasto zuccherino che inonda il palato e al contempo va a stimolare i lati della lingua con i suoi toni più amari e pungenti. Questa esplosione di gusto improvvisa va ad aumentare la salivazione e fa letteralmente venire l’acquolina in bocca.

Strawberry OG

La Strawberry OG è una qualità di marijuana legale ibrida molto apprezzata tra gli appassionati della cannabis, appartenente alla famiglia delle Kush Afghane.

Le origini di questa famosa genetica si devono all’ibrido OG Kush e l’indica Afghani che sono stati incrociati dalla HappyDays Farms per far nascere la Strawberry OG, coltivata per la prima volta nella contea di Mendocino, California.

Strawberry OG, come indica il nome, odora esattamente come le fragole. Ad arricchirla ci sono sfumature fruttate come le bacche dal profumo dolciastro. Tuttavia, aprendo i suoi fiori si scopre un odore rimandante ad una kush più aspra.

Il suo profumo ricorda molto sia il gusto dolce delle fragole, e anche l’aspro del diesel, I terpeni principali sono Limonene, B-Mircene e B- Cariofilene, essendo indicati per indurre relax e sedazione muscolare, risultando in un sonno migliore.

  • 2,225,40 /g Scegli Questo prodotto ha più varianti. Le opzioni possono essere scelte nella pagina del prodotto
  • 3,207,60 /g Scegli Questo prodotto ha più varianti. Le opzioni possono essere scelte nella pagina del prodotto

Critical

La reputazione che la Critical si è costruita nel tempo è difficile da contestare. Si tratta di una varietà inebriante con una percentuale di CBD del 26%.

La Critical è un ceppo ibrido unico sviluppato dai semi di resina spagnoli. È un incrocio tra una femmina di Skunk e un famoso maschio Lemon Haze, e produce un sapore relativamente intenso e rilassante, grazie all’alto contenuto di CBD.

La maggior parte dei fenotipi presenta un sapore dolce agrumato. I fiori sono coltivati indoor con metodo aereoponico in zona alpina (2000m) senza l’uso di trattamenti chimici. Viene essiccata lentamente per 60 giorni e senza uso di macchinari per salvaguardare la fragranza. La Critical presenta cime molto grandi, profumate e resinose, di un colore arancio-verde chiaro. Il suo aroma è fresco, con leggere note di frutta esotica.

Golden Kush

La Golden Kush è un ibrido perfetto che permette ai consumatori di godere degli effetti sia della cannabis Indica che di quella Sativa. Questa varietà è particolarmente apprezzata per i suoi benefici: si ritiene, infatti, che aiuti ad alleviare i sintomi dell’ansia e dello stress, e che favorisca il buon umore generale.

Non a caso negli ultimi trent’anni la Golden Kush ha vinto numerosi riconoscimenti e premi nelle diverse categorie di questo settore. Le sue origini sono nella genetica Kush; è nata tra gli anni ‘80 e ‘90, infatti, due diversi ceppi 100% Kush perfettamente sconosciuti sono stati uniti e hanno così dato vita a questa fantastica varietà.

Il suo profumo floreale e di menta con note pungenti di agrumi, diesel e spezie sottili la rendono una varietà unica nel suo genere e assolutamente da provare. Questo è dovuto al profilo terpenico presente, ricco di Limonene e Myrcene, che regalano a questi fiori le loro iconiche fragranze.

Le cime di Golden Kush ben coltivate e curate presentano sfumature di verde scuro, con pistilli ambrati scuri e sono coperte da una pletora di tricomi gelati. Esse si presentano piuttosto morbide e facili da sgretolare ed essiccare correttamente. Rispetto alla maggior parte delle varietà Kush, questa impiega un pò più di tempo per fiorire e termina il suo ciclo vegetativo in circa 65 giorni. Tuttavia questo non costituisce un problema, essendo una pianta non molto difficile da coltivare. È in grado di assorbire, infatti, molte sostanze nutritive e le cime sono facili da raccogliere.

  • 4,407,92 /g Scegli Questo prodotto ha più varianti. Le opzioni possono essere scelte nella pagina del prodotto
  • 4,407,92 /g Scegli Questo prodotto ha più varianti. Le opzioni possono essere scelte nella pagina del prodotto

Gorilla Glue

La Gorilla Glue CBD è una delle genetiche più ammirate dagli amanti della cannabis legale. È una qualità a predominanza indica davvero pregiata e deve il suo nome alla grande quantità di resina che produce. Questo è anche il motivo della sua alta concentrazione di CBD – davvero molto importante – che in molte cime apicali supera addirittura il 24%. Le sue origini sono frutto dell’incrocio tra tre mostri sacri quali Chem’s Sister, Sour Dubb e Chocolate Diesel. Un mix mostruoso!

Abbiamo creato questo ibrido con coltivazione Green House che contiene una fonte superiore di terpeni come Limonene e A-Pinene per favorire gli effetti energizzanti e stimolanti caratteristici di questa genetica, il suo aroma citrico e pungente lo rende specialmente adatto per le serate dei periodi estivi!

Il profumo della Gorilla Glue CBD è la prima cosa che colpisce: l’aroma dei fiori è inebriante, intenso, fresco ed è in assoluto quello che assomiglia di più alle genetiche ricche di THC. Il sapore è morbido, avvolgente, quasi inebriante: nel retrogusto si colgono sentori di bosco e di pino che si uniscono ad un intenso gusto di agrumi e di frutta matura. Una sensazione sicuramente da provare!

Erba legale: come si valuta la qualità?

Spesso la scelta del prodotto da acquistare può risultare complessa. Nonostante i nostri consigli e le recensioni lasciate dalla clientela, molte persone trovano difficile selezionare la varietà più adatta alle proprie esigenze. Ecco perché abbiamo elaborato un breve elenco delle caratteristiche distintive di una buona e potente erba legale:

  • Affidabilità del produttore
  • Etichetta che attesta la coltivazione del prodotto senza l’uso di pesticidi o agenti chimici
  • Percentuale di cannabidiolo presente
  • Colore
  • Profumo

I produttori seri di cannabis light sono sempre trasparenti e forniscono informazioni precise sulla provenienza del prodotto e sulle concentrazioni di CBD e THC. Un colore vivace indica un processo di essiccazione adeguato, mentre il profumo deve essere invitante e piacevole.

Le 5 famiglie principali della Cannabis legale

L’erba legale può essere suddivisa in 5 famiglie principali:

  • Haze
  • Purps
  • OG Kush
  • Tangie
  • Cookies & Cakes

Haze

La famiglia “Haze” è nata negli anni ’70 in California. Di questo gruppo fanno parte:

  • Amnesia Haze
  • Silver Haze/Super Silver Haze
  • Lemon Haze/Super Lemon Haze
  • Strawberry
  • Jack Herer

Queste varietà si differenziano per l’aroma acido-dolciastro e per gli effetti energizzanti ed euforici.

Purps

Anche questa famiglia è nata negli anni ’70 e deriva dal genitore Mendo Purps, che ha preso il nome dalla costiera di Medoncino, in California. In questo gruppo troviamo:

  • Grandaddy Purple
  • Grape Ape
  • Purple Punch
  • Cherry Pie
  • Zkittlkez
  • Forbidden fruit

Alcune di queste varietà sprigionano un aroma fruttato, mentre altre ricordano il formaggio stagionato. L’effetto è piuttosto divertente e rilassante ed è, in oltre, anti-ansiolitico.

Og Kush

Il nome “OG” significa “Original Gangster” e le origini di questo gruppo non sono tutt’ora chiare. Si sa che è nato in California negli anni ’90, da un clone proveniente dalla Florida. In questa famiglia troviamo:

  • OG Kush
  • Sour Diesel / Super Sour Diesel
  • SFV OG
  • Headband
  • Do-Si-Dos
  • Tahoe OG
  • Fire OG

Tutte queste varietà hanno un aroma tendente al pinolo o alla resina di pino, con un retrogusto agrumato di buccia di limone. L’effetto è piuttosto intenso e rilassante, soprattutto a livello muscolare.

Tangie

Anche questa famiglia è nata in California nei primi anni 2000. Il nome deriva probabilmente dalle Tangerine, un incrocio tra le arance e i mandarini, coltivati principalmente a Tangeri, in Marocco. Fanno parte di questa famiglia:

  • Tangie
  • Orange
  • Clementine
  • Sour Tangie
  • Tropicana Cookies
  • Mimosa

Come si può facilmente intuire, l’aroma tipico di queste varietà è quello agrumato, con alcune varietà tendenti all’acidulo, altre al dolciastro. Gli effetti tipici sono di leggero rilassamento, creatività e concentrazione.

Cookies & Cakes

Questa è la famiglia più giovane di cannabis. È stata creata negli anni 2000 dal famoso rapper Berner, incrociando la “Durban Poison” con una Og Kush. Di questa famiglia ne fanno parte:

  • Girl Scout Cookies – GSC
  • Sherbert
  • Wedding Cake
  • Gelato
  • Cookies and Cream
  • GMO Cookies
  • Animal Mints

Come suggerisce il nome, il loro aroma ricorda i biscotti o le torte, in aggiunta ad alcune note di vaniglia o cioccolato. Il loro effetto risulta essere di serenità e relax, con un senso di pienezza come dopo un ampio pasto.

Erba legale: cosa è?

L’erba legale si identifica come varietà di canapa coltivate per avere un basso contenuto di THC, al di sotto della soglia legale, arricchite invece di CBD, un composto non psicoattivo con potenziali benefici terapeutici. Questo fa sì che i prodotti a base di cannabis legale siano legali in Italia e in molti altri paesi, dove sono commercializzati in varie forme, come infiorescenze, oli e estratti. L’erba legale rappresenta quindi una rivoluzione nel mondo della cannabis, offrendo un’alternativa completamente conforme alle rigide normative, soprattutto in Italia. Questo tipo di cannabis, noto anche come cannabis legale, si distingue per i suoi bassi livelli di THC e alti livelli di CBD (cannabidiolo), assicurando un’esperienza senza effetti psicoattivi.

Il segreto della Canapa legale: piante femmine e cime ricche di CBD

La peculiarità dell’erba legale deriva dalle piante femmine di Canapa light, attentamente selezionate e coltivate per produrre cime (“infiorescenze”) con alti livelli di CBD e minimi livelli di THC. Questo risultato è ottenuto attraverso l’uso di semi femminizzati, che eliminano il rischio di impollinazione e produzione di semi, mantenendo la qualità e la purezza delle cime.

Cosa influenza la quantità di CBD nella Cannabis legale?

La concentrazione di CBD nell’erba legale è determinata da vari fattori, inclusi il metodo di coltivazione e il genotipo della pianta. Alcune specie di cannabis, come la Ruderalis, sono naturalmente ricche di CBD. Tuttavia, per ottenere raccolti con elevati livelli di questo cannabinoide, è essenziale una gestione agronomica mirata. Nel nostro CBD Shop, offriamo esclusivamente prodotti derivati da fenotipi certificati e conformi alla legislazione italiana.

La Cannabis legale in Italia: un mercato in crescita

In Italia, la cannabis legale trova ampio spazio nel mercato, grazie a una legislazione che ne permette la vendita sotto specifiche condizioni, ponendo l’accento sulla sicurezza e la conformità dei prodotti. Questo approccio ha aperto la strada a un settore in espansione, dove i consumatori possono accedere legalmente a prodotti a base di CBD legale per uso personale, cosmetico e industriale.

Ricerca scientifica e standard di qualità

Sebbene l’utilizzo dell’erba legale sia promettente per vari scopi, è importante sottolineare che la ricerca sul CBD e altri cannabinoidi è ancora agli inizi. Di conseguenza, ogni potenziale beneficio dovrebbe essere considerato con prudenza. I prodotti di cannabis legale sono sottoposti a severi controlli per garantire la conformità ai limiti di THC, offrendo ai consumatori un’opzione sicura e legale rispetto alla cannabis tradizionale ad alto contenuto di THC.

Marijuana legale nel mondo: uno sguardo alle legislazioni

L’interesse globale verso l’erba legale sta crescendo, con molte nazioni che stanno rivedendo le loro politiche sulla cannabis legale. Il panorama è vario e spesso complesso, con leggi che cambiano notevolmente da un paese all’altro.

La situazione della Cannabis legale in Italia

In Italia, il dibattito sulla marijuana legale continua ad evolversi. Le leggi hanno subito cambiamenti significativi, come la normativa del 2006 che ha introdotto una distinzione più sfumata tra marijuana e altre sostanze. Attualmente, è permesso acquistare prodotti a base di cannabis legale, compresi quelli con CBD legale, in negozi specializzati e online. Tuttavia, la cannabis con THC oltre lo 0.6% resta soggetta a restrizioni, pur essendo decriminalizzato il possesso di piccole quantità per uso personale.

Decisione della Corte Costituzionale e coltivazione di canapa

Nonostante un ostacolo iniziale da parte della Corte Costituzionale, l’industria della canapa legale in Italia mostra segnali di crescita. Dal 2016, la legge consente la coltivazione di canapa per uso personale, purché si utilizzino semi certificati e si rispetti il limite di THC dello 0,6%. Questo sviluppo sottolinea un passo avanti verso una maggiore accettazione della cannabis legale in Italia.

Marijuana legale: uno sguardo internazionale

A livello globale, alcuni paesi hanno adottato approcci progressisti verso la marijuana legale:

  • Negli USA, stati come Colorado e California hanno legalizzato l’uso ricreativo della cannabis, benché a livello federale rimanga illegale.
  • Il Canada ha compiuto un passo storico con il Cannabis Act del 2018, legalizzando l’uso ricreativo della marijuana.
  • L’Uruguay si distingue come primo paese a legalizzare coltivazione e vendita di cannabis a fini ricreativi per i cittadini registrati.
  • In Bangladesh, l’assenza di una legge specifica rende de facto legale l’uso della cannabis.

Regolamentazioni in Europa e oltre

In Europa, la situazione è diversificata. Paesi come l’Olanda, la Germania, e la Spagna hanno introdotto leggi che regolano l’uso di cannabis, spesso limitando l’uso ricreativo a contesti specifici, come i coffee shop olandesi o i Cannabis Social Club in Spagna. Allo stesso tempo, l’Italia e l’Australia hanno permesso l’uso medico della cannabis, mentre in Svizzera è illegale possedere cannabis con THC superiore all’1%.

Stati con la Marijuana completamente illegale

Ci sono ancora molti paesi in cui la cannabis è considerata illegale in tutte le sue forme, con pene che vanno dalle multe alla detenzione. Tra questi, la Croazia, il Belgio, e la Francia si distinguono per la severità delle loro leggi.

La legislazione sulla marijuana legale è in continua evoluzione, riflettendo un cambiamento globale verso una maggiore tolleranza e regolamentazione. Nonostante ciò, rimane essenziale informarsi sulle leggi specifiche di ogni paese per evitare implicazioni legali. L’espansione della cannabis legale rappresenta un’opportunità significativa per la ricerca, l’economia e il benessere individuale, ma richiede un approccio informato e responsabile.

Come funziona la coltivazione di Cannabis legale in Italia attualmente ?

In Italia, la coltivazione di cannabis legale ha visto una rinascita significativa, con un aumento della superficie coltivata da 400 ettari nel 2013 a circa 4.000 ettari oggi. Questa espansione rappresenta non solo un ritorno alla tradizione agricola ma anche un’adattamento al contesto moderno e sostenibile, offrendo una risposta alle sfide dei cambiamenti climatici e della globalizzazione che hanno reso aridi i terreni e messo sotto pressione l’agricoltura tradizionale a causa della concorrenza dei prezzi del grano importato.

Impatto sul settore agricolo e legislazione in evoluzione

La legalizzazione della canapa ha aperto la strada per la produzione di una vasta gamma di prodotti innovativi, come la ricotta di canapa e la pasta, ora disponibili nei cannabis shop in tutto il paese. Inoltre, l’Italia esamina attualmente una proposta di legge che potrebbe estendere la coltivazione di cannabis per usi oltre quelli industriali, seguendo l’esempio di nazioni come la Germania. Questa legge potrebbe rivoluzionare il settore, ampliando i benefici economici, agricoli e terapeutici della cannabis.

Il principio attivo THC e la legge 242/2016

La legge 242/2016 stabilisce che la cannabis legale italiana deve contenere un livello di THC non superiore allo 0,6%. Se superato, le autorità possono intervenire con la distruzione o il sequestro della coltivazione. La legge regolamenta anche gli usi e i prodotti derivabili dalla canapa, specificando gli obblighi dei coltivatori.

Qual è l’erba legale più forte: in conclusione

Nonostante il panorama normativo sia ancora incerto e la commercializzazione di alcuni prodotti a base di cannabis legale sia stata messa in discussione dal Consiglio Superiore di Sanità, la Cassazione ha recentemente chiarito che la coltivazione di canapa è lecita, mentre la commercializzazione dei derivati deve essere valutata per la loro assenza di efficacia drogante, indipendentemente dalla percentuale di THC.

In conclusione, la transizione verso la legalizzazione della cannabis in Italia rappresenta una grande opportunità per diversificare l’agricoltura e sviluppare economicamente il paese. La coltivazione di canapa legale e l’eventuale liberalizzazione ulteriore della cannabis potrebbero portare benefici significativi che vanno oltre il settore agricolo, toccando l’economia e la salute pubblica.

DOMANDE FREQUENTI

Quanto sballa il CBD?
Il CBD (o cannabidiolo) non è psicoattivo come il THC (o tetraidrocannabinolo), quindi non “sballa” nel senso tradizionale del termine. In altre parole, non provoca gli effetti e l’euforia associati al THC. Tuttavia, il CBD può avere effetti calmanti, rilassanti e ansiolitici che possono contribuire a ridurre lo stress e favorire un senso di benessere generale. La sua efficacia varia da persona a persona e dipende da diversi fattori, come la dose, il metodo di assunzione e la risposta individuale del corpo al composto.
Cosa succede se ti fermano con del CBD?
Se vieni fermato con del CBD, le conseguenze dipendono principalmente dalle leggi e dalle regolamentazioni del luogo in cui ti trovi. In molti paesi, il CBD è legale purché contenga una quantità di THC inferiore ad una certa soglia, che varia da una giurisdizione all’altra. Tuttavia, è importante essere consapevoli delle leggi locali e delle normative sul CBD nel luogo in cui ti trovi, poiché alcune giurisdizioni potrebbero considerare il CBD ancora illegale o avere restrizioni specifiche sul suo utilizzo o trasporto. Se ti trovi in una zona in cui il CBD è legale, è probabile che non ci siano conseguenze se sei in possesso di CBD conforme alla legge locale. Tuttavia, se il CBD che possiedi contiene THC sopra la soglia consentita o è illegale nella tua area, potresti essere soggetto a sanzioni legali.
🗒

Cronologia revisioni

Lascia un commento