Vaporizzatori Erba

Mostra filtri

Visualizzazione di 1-12 di 38 risultati

Visualizzazione di 1-12 di 38 risultati

Vaporizzatori Erba

Il vaporizzatori erba sono un metodo per consumare marijuana senza il rischio di fumare uno spinello. Utilizza il riscaldamento a convezione per vaporizzare i principi attivi dell’erba. Tuttavia, i vaporizzatori non sono potenti come fumare uno spinello e non sono efficaci come fumare l’erba.

L’erba da vaporizzare è un’erba che trasmette i suoi principi attivi
L’erba dei vaporizzatori è un’erba che trasmette i suoi principi attivi attraverso il calore. Questo metodo consente agli utenti di consumare la marijuana in modo sicuro e senza fumare. Contiene il novanta per cento del principio attivo THC. È una buona alternativa al fumo. Sebbene sia un modo più sicuro di consumare marijuana, anche la vaporizzazione comporta alcuni rischi.

Sono disponibili vaporizzatori portatili per i consumatori che desiderano consumare l’erba nella privacy della propria casa. Questi prodotti funzionano con oli essenziali e cere. Assomigliano alle sigarette elettroniche e utilizzano correnti di conduzione ed elementi riscaldanti per erogare i principi attivi. Di solito si preme un piccolo pulsante per attivare il dispositivo. Il vape viene poi collegato a una presa di corrente. Un elemento riscaldante in nichel-cromo lavora per fornire gli ingredienti al dispositivo di svapo, producendo un vapore accurato e preciso.

I vaporizzatori portatili sono più discreti di pipe e spinelli. Il vapore prodotto da un vaporizzatore non persiste come il fumo di uno spinello. Inoltre, non richiedono un accendino per funzionare. Tuttavia, è importante capire che un vaporizzatore non elimina completamente l’odore della marijuana. L’odore è ancora presente, ma è meno evidente rispetto al fumo di pipa.

l’erba del vaporizzatore è meno potente di quella che si fuma in uno spinello
Il vaporizzatore è un’opzione migliore per chi vuole fare uso di marijuana senza gli effetti negativi del fumo. Anche se l’erba può essere altamente tossica per il sistema respiratorio, i vaporizzatori sono molto meno dannosi. I ricercatori hanno scoperto che l’uso di un vaporizzatore può fornire un effetto psicoattivo maggiore, soprattutto perché produce una concentrazione più elevata di potenti cannabinoidi rispetto al fumo di uno spinello. Questi composti sono chiamati “effetto entourage” e quando se ne consuma una quantità maggiore si ottiene uno sballo più forte.

In uno studio condotto presso la Johns Hopkins Behavioral Pharmacology Research Unit, i ricercatori hanno studiato gli effetti del fumo rispetto al vaping di marijuana. Hanno confrontato gli effetti dei due metodi su 17 volontari che hanno fumato o vaporizzato marijuana. Hanno condotto sei sessioni di 8,5 ore, confrontando gli effetti di entrambi i metodi.

Il vaping consente inoltre all’utente di avere un maggiore controllo sugli effetti. Mentre il fumo lascia un odore più intenso, il vaporizzatore consente un’esperienza più personalizzata con un numero minore di boccate. Inoltre, i vaporizzatori consentono di utilizzare estratti di cannabis che contengono concentrazioni più elevate di THC rispetto alla marijuana fumata in uno spinello.

Fumare uno spinello espone l’utente a tossine che hanno un effetto duraturo. I vaporizzatori, inoltre, non lasciano residui sui vestiti o sulla biancheria. Inoltre, il vaping produce un odore minore perché il vapore non viene bruciato. Il processo di combustione della cannabis produce catrame appiccicoso che può causare problemi respiratori. Può anche danneggiare le cellule della pelle e favorire l’invecchiamento.

I vaporizzatori erba utilizza il riscaldamento a convezione per vaporizzare i terpeni e i cannabinoidi.
I vaporizzatori sono un ottimo modo per consumare la cannabis senza il fumo o i sottoprodotti nocivi. Rilasciano cannabinoidi e terpeni senza fumo. Questi vaporizzatori sono disponibili in varie forme e dimensioni e utilizzano diversi processi di riscaldamento per rilasciare la cannabis. Alcuni utilizzano un elemento riscaldante esterno, mentre altri utilizzano un sistema di erogazione di aria calda.

Il riscaldamento per conduzione è il metodo più comune per riscaldare l’erba e prevede che l’elemento riscaldante entri in contatto con l’erba. Questo metodo utilizza l’elemento riscaldante per far passare il calore attraverso l’erba, senza bruciarla. È preferito da molti perché preserva i terpeni e mantiene fresca la vostra scorta. Con questo metodo di riscaldamento, una piccola quantità di erba durerà a lungo.

I vaporizzatori erba producono un vapore sottile, il che significa che la quantità di cannabinoidi consumata sarà minore a ogni inalazione. Quando si usa un vaporizzatore, si dovrebbe sempre usare cannabis fresca per assicurarsi di ottenere i massimi benefici.

I vaporizzatori a convezione utilizzano il riscaldamento a convezione per vaporizzare i cannabinoidi e i terpeni della pianta di cannabis. Questo metodo di riscaldamento utilizza un elemento in ceramica o in acciaio inossidabile per riscaldare l’erba a una temperatura tale da consentire l’inspirazione del vapore. Poiché la vaporizzazione non comporta la combustione, è sicura ed elimina il fumo, il che significa che non vengono rilasciate tossine nocive. Inoltre, permette di assaporare il sapore naturale della pianta di cannabis senza dover fare i conti con sostanze chimiche sgradevoli.