Carrello
Erba legale più forte

Qual è l’erba legale più forte

Ogni giorno ci troviamo a dover rispondere a centinaia di domande e curiosità da parte dei clienti, anche quelli più affezionati. Incuriositi da nuove varietà di infiorescenze, prodotti esclusivi, vogliono sapere quanto più possibile (giustamente) di ciò che vanno ad acquistare. La domanda più comune è sempre e solo una: qual è l’erba legale più forte?

Ecco perché abbiamo deciso di creare un articolo che soddisfasse proprio questa richiesta. Se vuoi sapere quali sono le qualità di erba legale più forte e quali sono i fattori che ne determinano la potenza, continua a leggere!

Cosa si intende per erba legale?

Innanzitutto ci teniamo a precisare che cosa si intende con il termine “erba legale”. In Italia, come in molti altri Paesi Europei, l’erba legale o cannabis light, è rappresentata da tutte quelle infiorescenze di cannabis che contengono una percentuale di THC sotto lo 0,5/0,2. Il THC è uno dei più noti principi attivi della cannabis, nonché il cannabinoide responsabile dell’effetto psicotropo.

Negli anni, con l’espansione del mercato della marijuana, i coltivatori hanno cercato di ampliare sempre di più le possibilità di scelta, creando nuove varietà di erba. Questo ha portato alla creazione di molte varietà “ibride”, ossia con caratteristiche tipiche sia della cannabis sativa che di quella indica.

Cannabis sativa VS cannabis indica

La differenza principale tra cannabis indica e sativa è a livello esteriore. Il botanico americano Richard E. Schultes, insieme ad un team di ricercatori, descrive così le due varietà:

  • Sativa: pianta alta, con rami allungati e foglie strette
  • Indica: pianta più bassa, dalla forma conica e con foglie larghe

Tuttavia non si differenziano solamente per l’aspetto. Le piante indica e sativa, infatti, producono effetti notevolmente differenti, anche se per distinguerle basandosi soltanto sul gusto serve un vero intenditore di marijuana. I responsabili del gusto e del profumo dell’erba sono i terpeni, composti fitochimici aromatici, che sono presenti in quantità diverse in ogni varietà.

I fiori di cannabis indica offrono gusti più dolci e fruttati, mentre le piante di sativa producono aromi più terrosi. Quasi tutti i consumatori di cannabis concordano sul fatto che le varietà sativa sono stimolanti ed energizzanti, mentre le indica sono profondamente sedative.

Ma i loro effetti sono davvero così diversi? Alcuni esperti dichiarano che non esiste alcuna base scientifica per distinguere gli effetti della cannabis usando i termini indica e sativa.

Nel 2016, la rivista “Cannabis and Cannabinoid Research” ha pubblicato un’intervista al dott. Ethan Russo, Direttore di Ricerca e Sviluppo presso l’International Cannabis and Cannabinoids Institute (ICCI). In questa intervista, Russo afferma che “è impossibile usare le definizioni indica e sativa per fornire un’idea completa della composizione chimica di una pianta e degli effetti che produce”.

Il Rev. Dr. Kymron deCesare, Responsabile della Ricerca presso lo Steep Hill Laboratory in California, ha espresso un parere analogo. Egli sostiene, infatti, che i termini indica e sativa non possono fornire informazioni dettagliate sulla pianta, oltre alle sue caratteristiche esteriori.

Alcuni studi hanno evidenziato che le proprietà sedative delle varietà di cannabis a predominanza indica, dipendono dalle elevate concentrazioni di mircene, un terpene presente in molte piante. Questa molecola sprigiona un aroma terroso, leggermente pepato. In percentuali elevate, può generare effetti sedativi tipici di alcune varietà.

Le 5 famiglie principali della cannabis light

L’erba legale può essere suddivisa in 5 famiglie principali:

  • Haze
  • Purps
  • OG Kush
  • Tangie
  • Cookies & Cakes

Haze

La famiglia “Haze” è nata negli anni ’70 in California. Di questo gruppo fanno parte:

Queste varietà si differenziano per l’aroma acido-dolciastro e per gli effetti energizzanti ed euforici. 

Purps

Anche questa famiglia è nata negli anni ’70 e deriva dal genitore Mendo Purps, che ha preso il nome dalla costiera di Medoncino, in California. In questo gruppo troviamo:

  • Grandaddy Purple
  • Grape Ape
  • Purple Punch
  • Cherry Pie
  • Zkittlkez
  • Forbidden fruit

Alcune di queste varietà sprigionano un aroma fruttato, mentre altre ricordano il formaggio stagionato. L’effetto è piuttosto divertente e rilassante ed è, in oltre, anti-ansiolitico.

Og Kush

Il nome “OG” significa “Original Gangster” e le origini di questo gruppo non sono tutt’ora chiare. Si sa che è nato in California negli anni ’90, da un clone proveniente dalla Florida. In questa famiglia troviamo:

  • OG Kush
  • Sour Diesel / Super Sour Diesel
  • SFV OG
  • Headband
  • Do-Si-Dos
  • Tahoe OG
  • Fire OG

Tutte queste varietà hanno un aroma tendente al pinolo o alla resina di pino, con un retrogusto agrumato di buccia di limone. L’effetto è piuttosto intenso e rilassante, soprattutto a livello muscolare.

Tangie

Anche questa famiglia è nata in California nei primi anni 2000. Il nome deriva probabilmente dalle Tangerine, un incrocio tra le arance e i mandarini, coltivati principalmente a Tangeri, in Marocco. Fanno parte di questa famiglia:

  • Tangie
  • Orange
  • Clementine
  • Sour Tangie
  • Tropicana Cookies
  • Mimosa

Come si può facilmente intuire, l’aroma tipico di queste varietà è quello agrumato, con alcune varietà tendenti all’acidulo, altre al dolciastro. Gli effetti tipici sono di leggero rilassamento, creatività e concentrazione.

Cookies & Cakes

Si tratta della famiglia più giovane di cannabis. E’ stata creata negli anni 2000 dal famoso rapper Berner, incrociando la “Durban Poison” con una Og Kush. Di questa famiglia ne fanno parte:

  • Girl Scout Cookies – GSC
  • Sherbert
  • Wedding Cake
  • Gelato
  • Cookies and Cream
  • GMO Cookies
  • Animal Mints

Come suggerisce il nome, il loro aroma ricorda i biscotti o le torte, in aggiunta ad alcune note di vaniglia o cioccolato. Il loro effetto risulta essere di serenità e relax, con un senso di pienezza come dopo un ampio pasto.

L’assorbimento dei cannabinoidi nel corpo

Come abbiamo visto precedentemente, le varietà di cannabis light presentano ognuna una diversa combinazione di terpeni. Nel nostro corpo, i terpeni sono fondamentali per i cannabinoidi, in quanto fanno da “guida” e li indirizzano verso i punti del corpo che contengono la concentrazione maggiore di recettori.

Detto questo, ogni essere umano presenta una configurazione propria e la concentrazione dei recettori dei cannabinoidi può variare da persona a persona. Pertanto un terpene può essere più o meno efficace per te, a seconda di dove si concentrano i recettori di endocannabinoidi.

Questo significa che non esiste una qualità di erba legale più forte in assoluto, ma esiste una varietà che risulta essere più efficace a seconda dei terpeni presenti e che quindi percepisci come “più forte”.

Come riconoscere la qualità di un’erba light

Spesso scegliere il prodotto da acquistare non è così semplice. Nonostante i nostri consigli e le recensioni lasciate dai clienti stessi, alcune persone faticano a scegliere la varietà che fa il caso loro. Ecco perché abbiamo creato una breve lista con le caratteristiche che contraddistinguono un’erba legale più forte e buona:

  • Affidabilità del produttore
  • Etichetta che certifica la coltivazione del prodotto senza pesticidi o agenti chimici
  • Percentuale di cannabidiolo presente
  • Colore
  • Profumo

I produttori seri di cannabis light sono sempre trasparenti e forniscono indicazioni precise sulla provenienza del prodotto e sulle percentuali di CBD e THC contenute. Il colore acceso è indice di un processo di essicazione corretto e il profumo deve essere inebriante e piacevole.

L’erba legale più forte per CBD Therapy

Per soddisfare la tua richiesta, noi di CBD Therapy abbiamo pensato di stilare una classifica delle nostre 5 varietà più forti.

Cosmic Poison

Si tratta di una delle nostre nuove genetiche 2021 della linea Hydro Indoor. La Cosmic Poison è ricca di terpeni naturali e contiene un’alta percentuale di CBD (27%). Questa varietà mantiene gli effetti rilassanti per cui la sorellastra al THC è diventata famosa tra gli anni ’70 e gli anni ’90. Inoltre, unisce ai tipici aromi intensi della Durban, un mix esplosivo di sapori che la rendono più zuccherina e acidula, con delle note tendenti alle cheese inglesi.

I fiori della Cosmic Poison sono grandi, compatti e di una consistenza robusta. Si presentano di un colore verde vivo con sfumature tra l’arancione e il viola, dovute alla chioma di tricomi e pistilli che emergono dal corpo del fiore. La resinosità è piuttosto densa e la forma del fiore è tozza nel corpo e affusolata verso la punta.

Ciò che rende speciale questa qualità di erba legale più forte sono gli incontri e i contrasti tra i suoi aromi assieme ad un odore forte e pungente. Ai toni aciduli e amarognoli tendenti alla diesel, la nostra Cosmic Poison abbina una forte presenza di toni intensi ed esplosivi. L’incontro di aromi così diversi va a creare un contrasto zuccherino che inonda il palato e al contempo va a stimolare i lati della lingua con i suoi toni più amari e pungenti. Questa esplosione di gusto improvvisa va ad aumentare la salivazione e fa letteralmente venire l’acquolina in bocca.

White Widow

Tra le varietà di marijuana più famose e amate al mondo, c’è sicuramente la White Widow. Questa qualità di cannabis contiene il 26% di CBD ed è potenza allo stato puro. Infatti, provoca un “high” dirompente, intenso ed euforico, che intorpidisce mente e corpo, mantenendo sempre un gusto leggero e piacevole.

La nostra White Widow sviluppa cime grandi e dense di fiori. Questi si riconoscono per la loro colorazione verde pallido e il folto rivestimento di tricomi dal colore biancastro e arancione, che talvolta arriva ad avvolgere anche le foglie più esterne del bocciolo.

La White Widow è famosa per il suo aroma dolciastro e il suo sapore morbido e avvolgente. La sensazione del dolce è predominante, tuttavia lascia spazio anche a note spezziate leggermente piccanti. L’odore di questa qualità, anche in versione cannabis legale, è impregnante e inconfondibile.

Critical

La reputazione che la Critical si è costruita nel tempo è difficile da contestare. Si tratta di una varietà inebriante con una percentuale di CBD del 26%.

La Critical è un ceppo ibrido unico sviluppato dai semi di resina spagnoli. E’ un incrocio tra una femmina di Skunk e un famoso maschio Lemon Haze, e produce un sapore relativamente intenso e rilassante, grazie all’alto contenuto di CBD.

La maggior parte dei fenotipi presenta un sapore dolce agrumato. I fiori sono coltivati indoor con metodo aereoponico in zona alpina (2000m) senza l’uso di trattamenti chimici. Viene essiccata lentamente per 60 giorni e senza uso di macchinari per salvaguardare la fragranza.
La Critical presenta cime molto grandi, profumate e resinose, di un colore arancio-verde chiaro. Il suo aroma è fresco, con leggere note di frutta esotica.

Ak-47

L’AK-47 è famosa e particolarmente apprezzata dai coltivatori di marijuana, anche perché è una delle varietà a dominanza sativa più facili da coltivare e rapida nello sviluppo. Contiene un livello di CBD del 24% e si caratterizza per il suo aroma deciso e corposo. 

Le sue cime, essiccate naturalmente a freddo, sono di medie dimensioni e ricche di tricomi. Esse sprigionano note Kush dolci e terrose, che si fondono con le sfumature di gomma, fiori e legno.

La fragranza dell’AK-47 è intensa e piacevole: emana aromi terrosi, con vivaci accenni di pino e lievi sentori di agrumi. Il risultato è un aroma prestigioso, pungente e speziato che, grazie al tocco agrumato, risulta anche molto rinfrescante.

È considerata un vero e proprio capolavoro ed offre agli intenditori di cannabis le migliori caratteristiche indica e sativa, in un unico, spettacolare, ibrido. Alcuni dei tratti salienti di questa genetica sono l’eccellente effetto psicoattivo, il raffinato profilo aromatico e le rese abbondanti. Questa pianta ha vinto innumerevoli premi, ed è stata spesso incoronata “migliore indica” e “miglior sativa”.

Questo ibrido a dominanza sativa genera un effetto potente e di lunga durata. E’ dunque una varietà perfetta per restare vigili e impegnati nelle attività sociali. Con i suoi effetti delicati e positivi sull’umore, è utile per chi ha bisogno di alleviare ansia o dolore cronico.

K2

La K2 è una delle nostre nuove genetiche della linea Hydro Indoor. Il sapore pastoso è accentato da note di frutta e spezie, e l’aroma accattivante ha contribuito a renderlo una delle genetiche più conosciute ed apprezzate dei Coffee-shop di Amsterdam. Si tratta, infatti, di un ibrido olandese di White Widow e Hindu Kush. Questa genetica è 80% Indica e 20% Sativa.

I suoi fiori presentano una struttura molto densa e compatta, tipica di una varietà prevalentemente indica. Queste infiorescenze hanno una struttura composta da pistilli e foglie, coperte di resina e strettamente arrotolate tra di loro. I fiori si presentano con una tonalità di verde acceso attraversato da pistilli color arancione intenso. I tricomi bianchi traslucidi (probabilmente tramandati dalla varietà madre White Widow) coprono le fessure interne ed esterne dei fiori, dando loro una consistenza particolarmente resinosa.

Se adeguatamente curati, i fiori emanano un aroma intenso, legnoso e con una leggera nota di limone. Rompendo o macinando i boccioli si ottengono alcune note aromatiche che ricordano fortemente la Skunk.

Conclusioni

Noi di CBD Therapy ci impegniamo ogni giorno per selezionare le migliori qualità di cannabis light. Speriamo che questo articolo possa esserti d’aiuto per scegliere l’erba legale più forte adatta a te.

Se non l’hai ancora fatto, visita il nostro sito e non esitare a contattarci qualora avessi bisogno!

 

 

  • CBD <24% 4,009,50 /g Scegli
  • K2 Jar 1
    CBD <23% 5,509,90 /g Scegli