COLTIVAZIONE CANAPA

L’Italia, grazie al suo clima mite, è perfetta per la coltivazione della canapa. Il nostro paese, infatti, è tra i maggiori produttori di cannabis al mondo. I motivi per coltivarla sono molteplici: può essere utilizzata in campo alimentare, farmaceutico, ricreativo e industriale, in particolar modo nei tessuti, nella carta e nella bioedilizia.

In Italia la coltivazione della canapa è legale, a patto che vengano seminate varietà caratterizzate da un basso contenuto di THC. Scegliere le sementi è fondamentale per iniziare a coltivare questa pianta. Tutto dipende da cosa si vuole ottenere e dalle condizioni climatiche della zona interessata.

PERCHE’ COLTIVARE LA CANAPA?

La canapa light è una pianta molto semplice da coltivare, in quanto cresce in modo agevole e produce infiorescenze per buona parte dell’anno. Inoltre, non necessita di condizioni climatiche particolari, pertanto può essere coltivata in qualsiasi spazio adeguatamente attrezzato, anche indoor. Coltivare cannabis è un’attività da prendere in considerazione per molte ragioni: economiche, agronomiche ed ecologiche.

Dal punto di vista economico, si tratta di un’attività agricola che può diventare fonte di reddito. Come abbiamo visto, infatti, la canapa ha tantissime applicazioni possibili in diversi campi. Infiorescenze, semi, foglie, fibre possono essere utilizzate in tantissimi modi, rendendo la pianta tra le più versatili che l’uomo conosca.

Dal punto di vista agricolo e agroecologico, la cannabis è conosciuta come un’ottima coltura miglioratrice del terreno. Si tratta di un depurativo naturale del suolo: essa, infatti, è in grado di smaltire eventuali sostanze inquinanti presenti nel terreno.

DAL TERRENO ALLA RACCOLTA

La canapa è coltivata in tutte le regioni a clima temperato/umido e necessita di un terreno soffice, profondo, permeabile e fertile. Nella prima fase di sviluppo un’eccessiva temperatura può causarne la fioritura precoce, nociva sia per la qualità sia per la quantità del prodotto. Questa pianta non teme il gelo, caratteristica che la rende coltivabile anche nel nord Italia. Se ben radicata, sopravvive anche ai lunghi periodi di siccità. L’unica cosa letale per la radice della cannabis è il ristagno idrico; per evitarlo è necessaria una buona lavorazione del terreno.

La canapa non necessita di molta acqua, pertanto non è obbligatorio effettuare le irrigazioni. Tuttavia, un impianto di irrigazione a goccia potrebbe essere la soluzione ideale. Per la concimazione solitamente viene utilizzato il letame, oppure un prodotto a base di fosforo, che favorisce la fioritura. La semina avviene in Primavera, possibilmente entro il mese di Marzo.

E’ importante ricordare che la canapa light da fiore deve essere raccolta manualmente e delicatamente, mentre la canapa da seme può essere raccolta sia manualmente sia tramite dei macchinari, realizzati appositamente. Se si vuole ottenere la fibra, invece, vanno raccolti gli steli, con falciatrici tradizionali a denti e rotoimballatrici.

COLTIVAZIONE CANAPA: LA SCELTA DELLE VARIETA’

Le coltivazioni di canapa prevedono l’utilizzo di varietà specifiche. Le varietà industriali che si trovano sul mercato si dividono in dioiche e monoiche. Le dioiche generano piante maschili e piante femminili: dopo la fioritura, i maschi seccano e muoiono, mentre le femmine (solitamente i 2/3 della coltivazione) portano a maturazione i semi. Le monoiche, invece, sono piante ermafrodite, riescono quindi a far nascere fiori maschili e femminili dalla stessa pianta.

Per capire quali siano le varietà di canapa industriale più diffuse bisogna quindi distinguer il tipo di coltura. Se si coltiva per raccogliere gli steli e per ottenerne quindi biomassa, allora è preferibile usare varietà dioiche come: Carmagnola, Carmagnola Selezionata (o CS), Fibranova, Tiborszallasi. Se invece si coltiva per raccogliere il seme, è necessario utilizzare varietà monoiche, e tra queste le più utilizzate attualmente in Italia sono: Futura, Felina e Uso 31.

Le varietà monoiche sono più indicate per i climi freddi e molto piovosi come quelle del Nord Italia. Le condizioni eccellenti per la coltivazione dell’erba si trovano andando a sud di Firenza, lungo la costa occidentale del Mediterraneo.

Ad ogni modo è importante che tutte le qualità di canapa sativa siano certificate e inserite nel Registro delle Sementi dell’Unione Europea.

 

 

  • Novitá

    Green Apple

    CBD <26% 5,509,90 /g ScegliScegli
  • Novitá

    Orange Bud

    CBD <22% 5,509,90 /g ScegliScegli
  • Novitá

    Purple Haze

    CBD <25% 5,509,90 /g ScegliScegli
  • -20%

    Amnesia

    CBD <19% 3,207,20 /g ScegliScegli
  • -20%Novitá

    Critical

    CBD <26% 3,207,60 /g ScegliScegli
  • -20%

    Super Skunk

    CBD <22% 3,207,60 /g ScegliScegli

Carrello