Carrello
nerolidolo

Nerolidolo: il terpene dalle innumerevoli proprietà

Condividi l'articolo!

Il Nerolidolo è uno dei terpeni presenti nelle piante di cannabis, ma non solo. Infatti, lo troviamo anche nello zenzero, nel gelsomino, nel tea tree e in molte altre piante. Viene utilizzato soprattutto negli oli essenziali e come aromatizzante alimentare, grazie al suo particolare aroma legnoso e fruttato. Tuttavia, come altri terpeni (ad esempio il Linalolo, il Mircene, il Limonene) possiede anche potenziali proprietà terapeutiche. Diversi studi, infatti, hanno indagato sui suoi effetti benefici, arrivando alla conclusione che il Nerolidolo possiede numerose proprietà benefiche.

Continuate a leggere per saperne di più su questo particolare terpene!

 

Cos’è il Nerolidolo?

Il Nerolidolo è un sesquiterpene, ovvero una sostanza meno volatile e più aromatica rispetto ai monoterpeni. La sua struttura chimica comprende due isomeri geometrici, una forma trans e una cis, che si distinguono per la loro struttura molecolare. Si forma naturalmente nelle piante per proteggerle dagli attacchi di insetti, batteri, funghi, parassiti e altri agenti patogeni. Questo terpene si distingue per il suo aroma terroso e legnoso, unito a sfumature fruttate e floreali di agrumi, mela e rosa. 

Il Nerolidolo viene generalmente usato soprattutto per i suoi effetti rilassanti e come aromatizzante alimentare. Inoltre, si utilizza anche nei cosmetici e nei prodotti per la cura della pelle.

Numerosi studi hanno confermato le sue proprietà antimicotiche, antitumorali, antibatteriche, antinfiammatorie, ansiolitiche e antiossidanti. Agisce anche come sedativo, come il Mircene e il Linalolo, e combatte le ulcerazioni.

In quali prodotti si usa il Nerolidolo?

Questo terpene, grazie al suo particolare aroma legnoso e agrumato allo stesso tempo, è usato in moltissimi prodotti, come:

  • Lozioni
  • Creme
  • Profumi
  • Detergenti
  • Pulitori
  • Agente aromatizzante

Proprietà benefiche del Nerolidolo

Gli studi scientifici effettuati fino ad oggi, suggeriscono che il Nerolidolo abbia effetti efficaci contro le infezioni batteriche, il cancro, le lesioni della pelle, le ulcere e le malattie che coinvolgono l’infiammazione sistemica, come l’asma, l’artrite e la fibromialgia.

Proprietà antimicotiche

Nel 2007 è stato effettuato uno studio, pubblicato poi nel “Biological and Pharmaceutical Bulletin”. Gli esperti hanno fatto un test sulle cavie per valutare l’efficacia del terpene contro un fungo della pelle. I risultati hanno dimostrato che effettivamente il Nerolidolo ha proprietà antifungine.

Proprietà sedative

Numerose ricerche si sono concentrate sugli effetti rilassanti e sedativi del Nerolidolo. Gli esperti ritengono che questo terpene sia efficace per addormentarsi, grazie al suo odore calmante. Questo significa che il suo aroma contribuirebbe al rilassamento, sia che venga ingerito sia attraverso il metodo sublinguale.

Proprietà antinfiammatorie

Diversi studi hanno confermato le proprietà antinfiammatorie del terpene, soprattutto nel caso di dolori dovuti all’artrite. L’infiammazione può portare ad una serie di problemi di salute, come le malattie cardiache e le malattie autoimmuni, oltre a rendere difficili i movimenti e le azioni quotidiane di chi ne è affetto.

Una ricerca pubblicata sulla rivista “Clinical Pharmacology” ha studiato le proprietà antinocicettive e antinfiammatorie del terpene nei modelli murini di dolore. Dopo aver sottoposto i topi ad una induzione di dolore, i ricercatori hanno constatato che il Nerolidolo risulta efficace nella sua riduzione, in quanto limita la produzione di molecole infiammatorie. Gli esperti ipotizzano, quindi, che il terpene possa ottenere questi effetti attraverso il sistema GABA, una rete neuronale coinvolta nella produzione e nel metabolismo del neurotrasmettitore GABA, il quale svolge un ruolo nella mediazione e nella percezione del dolore.

Proprietà antiossidanti e neuroprotettive

Secondo gli scienziati, il Nerolidolo sarebbe in grado di ridurre al minimo lo stress ossidativo, risultando utile nel trattamento dei disturbi neurologici. Questo significa che il terpene sarebbe efficace anche per il morbo di Parkinson, una patologia molto diffusa per la quale purtroppo non esiste ancora una cura. Infatti, il Parkinson è legato proprio allo stress ossidativo.

Diversi studi su cellule dimostrano la capacità del terpene di contrastare gli effetti dei radicali liberi. La molecola sembra essere in grado di proteggere lipidi, proteine e DNA dal danno ossidativo.

Uno studio sugli animali in particolare, suggerisce che questi effetti antiossidanti avrebbero anche proprietà neuroprotettive. Gli scienziati hanno studiato gli effetti del Nerolidolo contro l’ossidazione nell’ippocampo dei topi. Il terpene ha aumentato la produzione di enzimi antiossidanti, eliminando i radicali liberi e prevenendo la perossidazione lipidica.

Proprietà ansiolitiche

Gli studi hanno evidenziato gli effetti ansiolitici del Nerolidolo. In alcuni casi, infatti, potrebbe essere un’alternativa sicura e naturale ai convenzionali farmaci ansiolitici.

Proprietà antibatteriche e antimicrobiche

Diverse ricerche scientifiche hanno dimostrato gli effetti antibatterici e antimicrobici del Nerolidolo. In particolare, questo è stato scoperto in uno studio che rendeva i batteri infettivi che possono causare lesioni e infezioni della pelle, come lo Staphylococcus aureus e l’Escherichia coli, più suscettibili agli antibiotici. I risultati affermano, inoltre, che il terpene aiuta i farmaci antimalarici a funzionare meglio.

Proprietà antitumorali

Gli studiosi hanno effettuato numerosi test sugli animali che suggeriscono che il Nerolidolo potrebbe aiutare a ridurre le dimensioni e l’insorgenza dei tumori. Uno studio pubblicato sulla rivista “Carcinogenesis” si è concentrato sugli effetti su topi esposti ad un potente cancerogeno che promuove la crescita tumorale nel colon.

Gli esperti hanno osservato che l’assunzione di Nerolidolo da parte dei topi ha provocato una riduzione dei tumori intestinali. I numeri sono calati dall’82% al 33% e gli autori dello studio affermano che gli effetti del terpene sono molto interessanti per l’identificazione di un nuovo inibitore della carcinogenesi dell’intestino crasso.

Un’altra ricerca ha studiato gli effetti antitumorali dell’olio essenziale di Zornia brasiliensis, una pianta ricca di Nerolidolo e di altri terpeni. Dopo aver somministrato l’olio ai topi, i ricercatori hanno concluso che questa sostanza ha la capacità di ridurre la crescita del tumore con tassi da 1,68% a 38,61%.

Proprietà antiulcera

Il Nerolidolo avrebbe un effetto efficace anche nel trattamento delle ulcere gastriche, condizione che colpisce milioni di persone ogni anno e può avere molteplici cause. Infatti, può essere causata da alcuni ceppi di batteri e dai farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS), ma anche da fattori come il fumo e lo stress.

Uno studio del 2014 ha testato gli effetti del terpene su diversi modelli sperimentali di ulcera nei topi. Gli studiosi hanno scoperto che il Nerolidolo causa una riduzione importante delle ulcere indotte dallo stress. Inoltre, il terpene ha anche inibito del 52,63% le ulcere indotte dall’etanolo somministrato in una dose di 250 mg/kg, e le ha ridotte dell’87,63% in una dose di 500mg/kg. Il terpene, infine, ha inibito in modo significativo le ulcere causate dal FANS indometacina.

Super Skunk: una varietà ricca di Nerolidolo

Siete curiosi di assaggiare una varietà ricca di Nerolidolo? Provate la Super Skunk!

Si tratta di una varietà di cannabis a dominanza Indica, conosciuta per il suo particolare aroma terroso e dolce. Le sue cime sono estremamente dense, di colore verde chiaro, con pistilli arancioni corti e tricomi luccicanti che ricoprono la pianta. Si tratta di un’infiorescenza estremamente aromatica, che rilascia un pungente profumo che alcune persone paragonano all’ammoniaca. Altri, invece, affermano di sentire chiare note di legno e formaggio.

I consumatori affermano che questa varietà sia in grado di aumentare la creatività e la spensieratezza.

La nostra Super Skunk è coltivata rigorosamente Indoor tramite coltivazione aeroponica, senza pesticidi e senza Ogm, 100% naturale e made in Italy.

 

In conclusione

Il Nerolidolo è conosciuto per essere il terpene principale dell’olio essenziale di neroli. Ha proprietà calmanti e rilassanti, distende l’umore e favorisce il relax ed è risultato utile nel trattamento di numerosi disturbi. Tuttavia, tutte le ricerche sul terpene sono precliniche. Pertanto saranno necessari ulteriori studi clinici approfonditi per confermare l’azione di questo terpene sull’uomo, anche se i primi risultati offrono sicuramente una visione promettente per quanto riguarda future applicazioni in ambito terapeutico.

Se siete appassionati del mondo della cannabis, vi aspettiamo nel nostro sito www.cbdtherapydelivery.it, dove troverete le migliori genetiche di erba light, oli CBD e tanti altri prodotti!

[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]