quanto costa una canna

Prezzo erba da fumare nel mondo

Forse non tutti sanno che il primo Paese europeo per consumo di cannabis è proprio l’Italia. Con la legalizzazione della cannabis light, infatti, anche coloro che desideravano godere delle proprietà benefiche dell’erba senza thc e senza effetti psicotropi sono stati accontentati. Questo ha certamente ampliato il mercato, che offre sempre più prodotti a base di marijuana e sempre più varietà. Ma quanto costa una canna in Italia e nel resto del mondo? Da che cosa dipende?

Molti sostengono che il costo dell’erba light sia uguale se non addirittura più alto della marijuana illegale. In realtà bisogna considerare che l’erba illegale viene coltivata in modo improprio, non autorizzato, non controllato, non certificato e non soggetto a regime fiscale. La produzione e il commercio della cannabis legale, invece, avviene esattamente al contrario, pertanto è naturale che ci siano dei costi maggiori da affrontare. Questi vanno inevitabilmente ad incidere sul prezzo finale dell’erba.

Di seguito vedremo quali sono i prezzi medi della cannabis in Italia e nel resto del mondo e da cosa dipende la variazione. Continuate a leggere per scoprirne di più!

Prezzo erba da fumare: da cosa dipende

In media, il prezzo al grammo per la cannabis light varia tra i 9€ e i 12€, tuttavia il costo può facilmente variare a seconda di diversi fattori.

Quando si parla di fattori che influenzano i prezzi della cannabis, è cruciale considerare una serie di elementi dinamici oltre alla legalità. La qualità del prodotto, ad esempio, è un fattore determinante: cannabis con alti livelli di THC o notevoli profili terpenici, che influenzano gli effetti e il sapore, tendono a costare di più a causa della maggiore complessità nella loro coltivazione e lavorazione.

La stagionalità può anche avere un impatto notevole sui prezzi. In alcune aree, la cannabis coltivata all’aperto è disponibile in abbondanza dopo il raccolto autunnale, potenzialmente riducendo i prezzi. Al contrario, in periodi di minore disponibilità, i prezzi possono aumentare.

Le spese di produzione e distribuzione sono altrettanto critiche. La coltivazione di cannabis può essere intensiva in termini di risorse, richiedendo notevoli investimenti in illuminazione, irrigazione e sistemi di controllo del clima, specialmente per le operazioni indoor. Anche la distribuzione contribuisce al costo finale, soprattutto in regioni dove le regolamentazioni sulla sicurezza e il trasporto sono stringenti.

Infine, non si può ignorare l’impatto delle tasse e delle regolamentazioni governative. In luoghi come la California, le tasse elevate su produzione e vendita possono significativamente aumentare i prezzi al dettaglio, mentre in mercati meno regolamentati o in quelli dove la cannabis rimane illegale, i prezzi possono essere influenzati dalla mancanza di concorrenza legale e dal rischio associato al commercio illecito.

Infine, anche il formato d’acquisto influenza il costo. Se siete appassionati di cannabis light e avete girato più di uno shop prima di scegliere dove acquistare, avrete notato che tutti i prodotti venduti a peso e confezionati diminuiscono il loro prezzo man mano che aumenta la quantità. Questo significa che acquistando una quantità maggiore di prodotto, avrete un prezzo al grammo minore.

Prezzo erba da fumare nel mondo

In tutto il mondo, il costo della cannabis può variare enormemente, influenzato da fattori come la legalità, l’accessibilità e le politiche locali. In Europa, ad esempio, il prezzo medio dell’erba da fumare oscilla tra gli 8 e i 15 euro per grammo. Negli Stati Uniti, invece, i prezzi si collocano in una fascia che va dai 9 ai 15 dollari per grammo, a seconda dello stato e della specifica legislazione locale.

Un interessante studio condotto dall’agenzia mediatica “ABCD”, specializzata in campagne pubblicitarie, ha esaminato il prezzo della cannabis in 120 città in tutto il mondo. Questa ricerca, parte dell’indice dei prezzi della cannabis del 2018, ha evidenziato non solo le variazioni di prezzo ma anche le diverse attitudini verso la legalizzazione della cannabis nelle varie città. L’obiettivo principale dello studio era di promuovere il dibattito su una riforma legislativa globale riguardante l’uso della cannabis, offrendo allo stesso tempo un’utile panoramica su dove la marijuana sia più o meno accessibile economicamente.

Questa analisi serve non solo a informare i consumatori sui costi variabili ma anche a fornire un impulso per discussioni più ampie sulla regolamentazione e le politiche della cannabis a livello mondiale.

Quanto costa una canna: le 10 città più care

Di seguito vediamo quali sono le 10 città al mondo in cui un grammo di cannabis costa di più, secondo la classifica emersa dallo studio ABCD:

  1. Tokyo (Giappone): 32.66 dollari
  2. Seoul (Corea del Sud): 32.44 dollari
  3. Kyoto (Giappone): 29.65 dollari
  4. Hong Kong (Cina): 27.48 dollari
  5. Bangkok (Thailandia): 24.81 dollari
  6. Dublino (Irlanda): 21.63 dollari
  7. Tallinn (Estonia): 20.98 dollari
  8. Shanghai (Cina): 20.82 dollari
  9. Pechino (Cina): 20.52 dollari
  10. Oslo (Norvegia): 19.14 dollari

Tuttavia è necessario sottolineare che non in tutte queste città la vendita e il consumo di cannabis è legale. Ad esempio, in Giappone, Corea del Sud e Cina non è possibile acquistare marijuana legalmente. In Thailandia e in Estonia, invece, la cannabis è solo parzialmente legale.

Quanto costa una canna: le 10 città più economiche

Dopo aver visto le città più care per quanto riguarda l’acquisto di cannabis, ora vediamo la classifica delle 10 città meno care:

  1. Quito (Ecuador): 1.34 dollari
  2. Bogotá (Colombia): 2.2 dollari
  3. Asuncion (Paraguay): 2.22 dollari
  4. Jakarta (Indonesia): 3.79 dollari
  5. Panama City (Panama): 3.85 dollari
  6. Johannesburg (Sudafrica): 4.01 dollari
  7. Montevideo (Uruguay): 4.15 dollari
  8. Astana (Kazakhstan): 4.22 dollari
  9. Antwerp (Belgio): 4.29 dollari
  10. New Delhi (India): 4.38 dollari

Anche in questo caso è necessario ricordare che non in tutti questi Paesi è legale acquistare prodotti a base di marijuana.

E in Italia?

Come potete vedere, in queste due classifiche non sono presenti città italiane, né per quanto riguarda le località più care né per quelle più convenienti.

Nella lista di ABCD, tra le poche città italiane considerate, al 62esimo posto troviamo Milano, dove un grammo di cannabis ha un costo di 8,85 dollari. Al 79esimo posto troviamo invece Roma, dove il costo è leggermente più basso: il prezzo di un grammo di marijuana, infatti, è pari a 7,86 dollari. Scendendo ancora troviamo Napoli, all’82esimo posto, dove il prezzo medio di un grammo è di 7,75 dollari.

Quanto costa la cannabis su CBD Therapy

CBD Therapy si impegna quotidianamente nell’offrire ai propri clienti prodotti CBD di altissima qualità, completamente naturali ed estratti dalle eccellenti coltivazioni di canapa italiane. Le ricerche avanzate nel campo hanno contribuito a riconoscere il CBD per le sue ampie proprietà terapeutiche. Grazie a anni di esperienza nel settore, abbiamo elevato la qualità dei nostri prodotti, rispettando rigorosi standard di qualità scientifici e utilizzando solo le migliori materie prime, nel rispetto delle leggi vigenti.

Ogni settimana, proponiamo le migliori offerte, garantendo prodotti di alta qualità a prezzi vantaggiosi, permettendovi di acquistare le vostre varietà preferite a prezzi tra i 5 e gli 8 euro al grammo. Ci sforziamo di soddisfare le esigenze dei nostri clienti, offrendo anche vantaggi quantitativi: più comprate, meno spendete. Ad esempio, 1 grammo di Cannatonic costa 8€, ma acquistando 50 grammi, il prezzo per grammo scende a 3,2€; analogamente, 1 grammo di Harlequin costa 10€, ma con un acquisto di 50 grammi, il prezzo per grammo cala a 4,6€.


Erba legale a basso costo

Nel nostro shop online troverai diverse varietà di cannabis light adatte a ogni esigenza. Ecco alcune delle nostre offerte più vantaggiose:

Kit outdoor

Il nostro kit outdoor è un box degustazione che permette di ricevere 4 genetiche outdoor diverse, tutte coltivate seguendo il metodo Outdoor e Greenhouse, per un totale di 4 grammi a soli 15€. Il pacco, infatti, include:

Cannatonic

La Cannatonic è un ibrido unico, frutto dell’incrocio tra MK Ultra femminile e un maschio G13 Haze. Questa varietà si caratterizza per un basso contenuto di THC e un elevato livello di CBD. Con una genetica 50% indica e 50% sativa, le sue cime sono ricche di terpeni con profumi di agrumi e pino. L’effetto è dolce, rilassante e di breve durata, ideale per chi cerca un’esperienza leggera. Il prezzo della Cannatonic varia da 2,99€ a 8€ al grammo, a seconda della quantità acquistata.

Small Buds Mix: un mix di qualità

La nostra Small Buds Mix è un assortimento selezionato delle cime più piccole delle nostre piante di cannabis light coltivate Indoor e Greenhouse. Questo mix rappresenta un’eccellente combinazione delle migliori qualità delle nostre varietà di marijuana legale, con una percentuale di CBD che varia dal 18% al 25%, mantenendo il THC sotto lo 0,5%, come previsto dalla legge.

Il profumo del Small Buds Mix è un’esperienza sensoriale unica, che unisce la dolcezza della frutta esotica, l’acidità degli agrumi e le note erbacee e terrose del bosco, creando un insieme di gusti ricco e intrigante.

Il prezzo del Small Buds Mix varia da 2,64€ a 7€ al grammo, a seconda della quantità acquistata.

Quanto costa una canna: in conclusione

Il costo di una canna nel mondo riflette non solo le dinamiche di mercato ma anche le scelte politiche e sociali di una regione. Mentre alcuni paesi si muovono verso una maggiore legalizzazione e regolamentazione, altri mantengono politiche proibizionistiche, il che influisce significativamente sui prezzi e sulla disponibilità. In molti si interrogano sulla legalità del CBD e su come questa possa influire sul prezzo del prodotto finale; tuttavia non esiste il CBD illegale, poichè questo dipende solo ed esclusivamente dal contenuto di THC presente. Questa panoramica globale mostra quanto anche la geografia possa influenzare notevolmente il costo e l’accesso alla cannabis.

Se anche tu sei un appassionato di marijuana light ti aspettiamo nel nostro cannabis shop, con tanti prodotti di qualità, come cannabis light e oli CBD e tante offerte imperdibili!


DOMANDE FREQUENTI


Quanto dura l’effetto di 1 canna?

La durata dell’effetto di una canna dipende da diversi fattori, tra cui la quantità e la potenza della cannabis consumata, il metodo di assunzione e la tolleranza individuale. In generale, fumare una canna può produrre effetti che durano da 1 a 3 ore. Tuttavia, alcuni effetti residuali possono persistere più a lungo, specialmente se la cannabis è stata consumata in grandi quantità o se è particolarmente potente. È importante tenere presente che gli effetti possono variare da persona a persona e che il consumo di cannabis può avere conseguenze diverse su diversi individui.


Quante canne al giorno massimo?
Non c’è un numero specifico di “canne” considerato sicuro o massimo da consumare al giorno, poiché dipende dall’individuo, dalla sua tolleranza, dal tipo e dalla potenza della cannabis, oltre che dagli obiettivi di consumo. Tuttavia, è consigliabile limitare il consumo di cannabis per evitare potenziali problemi di salute e dipendenza. Alcuni esperti consigliano di evitare di fumare cannabis quotidianamente o di limitare il consumo a dosi molto moderate, mentre altri raccomandano di evitare completamente il fumo regolare per preservare la salute polmonare. È sempre meglio consultare un medico o un professionista della salute qualificato per consigli personalizzati sulla salute e sul consumo di cannabis.

📖 Fonti Scientifiche e Bibliografia