come potenziare l'hashish

Twaxing: come potenziare l’hashish

Condividi l'articolo!

Se ti stai chiedendo come potenziare l’hashish, il twaxing potrebbe fare il caso tuo! Con l’espansione del mercato della cannabis e con la diffusione dell’utilizzo di concentrati, emergono sempre più tecniche “innovative” per assumere marijuana. Il twaxing è una di queste, anche se in realtà si tratta di una modalità di assunzione già utilizzata in passato. L’uomo, infatti, ha aggiunto hashish e altri concentrati per secoli nelle canne, soprattutto nei Paesi come l’Olanda. Tuttavia, a questa pratica non era mai stato dato un vero nome, fino al 2018. Con il tempo il termine twaxing si è diffuso sempre di più tra gli appassionati di cannabis, grazie alla sua capacità di potenziare una semplice canna o di aggiungere forza extra al tiro della pipa.

In questo articolo parleremo di come potenziare l’hashish con la tecnica del twaxing!

Come potenziare l’hashish? Con il twaxing!

Il termine “twaxing” è stato coniato nel 2018 da un utente su Massroots, un social network dedicato alla comunità della cannabis. Si tratta di una tecnica popolare tra gli appassionati di cannabis che consiste nell’aggiungere concentrati di cannabis, come hashish, olio, wax, o shatter, direttamente sui fiori di cannabis prima di fumarli. Questa pratica potenzia significativamente l’intensità dell’esperienza, perché i concentrati sono molto più ricchi di cannabinoidi, in particolare THC, rispetto ai fiori di cannabis da soli.

Grazie a questa tecnica, le canne bruceranno molto più lentamente data la consistenza più spessa del concentrato. Inoltre, darà una spinta al solito “sballo”, rilasciando effetti decisamente più forti. 

Negli ultimi anni si è particolarmente diffuso il commercio di concentrati di cannabis, in quanto possono offrire livelli di THC superiori al 70%. Inoltre, per avere un effetto decisamente high, è necessaria solo una piccola quantità di concentrato.

Come si fa il twaxing?

In realtà ci sono diversi modi per fare il twaxing. I concentrati più utilizzati normalmente sono il kief e lo shatter. Tuttavia i consumatori di cannabis possono aggiungere altri derivati dal BHO, come l’olio di hashish o cere più morbide. Il twaxing è una tecnica utilizzata soprattutto dagli esperti e dai consumatori abituali, in quanto rilascia un potente effetto di “sballo”. Come potenziare l’hashish con il twaxing? Di seguito vediamo le modalità più utilizzate.

Corona di cristalli per la pipa

Molte persone raccolgono il polline di cannabis, o kief, che si accumula nel fondo dei loro grinder. Questo polline può essere facilmente aggiunto al contenuto di una pipa per intensificarne gli effetti senza complicazioni aggiuntive.

Twaxing interno per Joint

Una tecnica diffusa consiste nel scaldare lo shatter fino a renderlo malleabile, formare una specie di cordino sottile, e posizionarlo all’interno di un letto di cannabis tritata prima di arrotolare il joint. È importante assicurarsi che il concentrato non tocchi direttamente la cartina per evitare una combustione irregolare.

Twaxing esterno per Joint

Per un effetto “extra high”, si può avvolgere un cordino di shatter intorno ad un joint già arrotolato. Questo metodo rallenta la combustione del joint, permettendo una liberazione più graduale e intensa dei cannabinoidi.

Aggiunta di Kief

Una volta applicata la spirale di cera esterna, si può aggiungere una spolverata di kief sull’esterno del joint per un effetto ancora più potente. Tuttavia, questa opzione può rendere il joint difficile da fumare a causa della densità dei materiali aggiunti.

Twaxing nel Braciere

Infine, il twaxing può essere realizzato anche in un braciere. Si può scegliere di posizionare piccoli pezzi di wax direttamente sopra il contenuto del braciere o avvolgere shatter intorno a cime di cannabis prima di posizionarle per la combustione. Per il concentrato in cima ad un braciere pieno, basta lavorare la cera (wax), dividendola in piccoli pezzettini e distribuendola uniformemente. Per la seconda opzione, invece, basterà avvolgere il concentrato (shatter) attorno alla cima di cannabis prima di inserirle nel braciere. Il primo metodo è più semplice e adatto ai principianti, mentre il secondo richiede maggior precisione ed è considerato per utenti più avanzati.

Vantaggi del twaxing

La tecnica del twaxing offre numerosi vantaggi al consumatore. Tuttavia, data la sua intensità, è consigliato principalmente per utenti esperti o per quelli che hanno una tolleranza più elevata alla cannabis. Ecco alcuni dei principali vantaggi del twaxing:

1. Potenza aumentata

Uno dei principali vantaggi del twaxing è l’aumento significativo della potenza. I concentrati di cannabis, come shatter, wax, e kief, contengono una percentuale molto più alta di THC rispetto ai fiori di cannabis. Aggiungendoli ai fiori, si intensifica l’effetto complessivo, rendendo il prodotto finale molto più potente e capace di produrre effetti più forti e rapidi.

2. Effetti prolungati

Il twaxing può estendere la durata degli effetti della cannabis. Grazie alla concentrazione elevata di cannabinoidi nei concentrati, gli effetti possono durare più a lungo rispetto al consumo solo di fiori, il che è particolarmente vantaggioso per chi utilizza la cannabis per scopi terapeutici e necessita di un sollievo prolungato.

3. Miglior esperienza

I concentrati utilizzati nel twaxing sono ricchi di terpeni, i composti chimici che conferiscono alla cannabis il suo aroma e sapore distintivi. Questi terpeni non solo migliorano il gusto e l’olfatto della fumata, ma possono anche intensificare gli effetti della cannabis attraverso l’effetto entourage, che descrive come i vari componenti chimici della pianta interagiscano sinergicamente.

4. Personalizzazione

Il twaxing offre agli utenti la possibilità di personalizzare la loro esperienza di consumo. Gli utenti possono scegliere tra diversi tipi di concentrati e regolare la quantità utilizzata per adattare l’intensità degli effetti secondo le loro preferenze personali o necessità mediche.

5. Versatilità di consumo

Il twaxing può essere applicato in vari modi, inclusi l’avvolgimento intorno a joint, l’aggiunta a pipe o bong, o l’incorporazione nei vaporizzatori. Questa flessibilità permette agli utenti di sperimentare e trovare il metodo di consumo che preferiscono.

6. Efficienza economica

Anche se i concentrati possono essere più costosi dei fiori di cannabis, il loro uso nel twaxing può essere economicamente vantaggioso a lungo termine. Poiché i concentrati intensificano gli effetti e prolungano la durata, possono ridurre la quantità totale di cannabis necessaria per ottenere gli effetti desiderati.

Come potenziare l’hashish: in conclusione

Il twaxing non è certamente il metodo più efficace per consumare concentrati cannabici. Esso, infatti, unisce concentrati di cannabis, cartine e cime, pertanto vengono inalati più componenti quando si fuma. Inoltre, è sconsigliato per i principianti. I concentrati possono anche gocciolare quando vengono inseriti attorno alla canna; è fondamentale, quindi, fare attenzione dato che lo shatter caldo può ustionare.

Se siete appassionati di cannabis o state cercando dei concentrati per provare il twaxing, vi aspettiamo nel nostro cannabis shop: troverete tanti prodotti di qualità, come hashish legale e offerte settimanali imperdibili!

 

🗒

Cronologia revisioni

📖 Fonti Scientifiche e Bibliografia

Lascia un commento