Cannabis

CANNABIS: EFFETTI POSITIVI E NEGATIVI

Partiamo dal presupposto che la cosa più importante in questo campo e quella che purtroppo viene meno, è la corretta informazione.

La parola “Marijuana” viene associata automaticamente alla negatività perché in fondo è questo quello che ci vogliono far credere.

La cannabis ha solo effetti positivi? Certo che no! Ma questo dipende dalla tipologia e dall’uso che ne facciamo.

Se mangiate troppo gelato non vi può venire mal di pancia? Eppure il gelato è uno dei nostri cibi preferiti.

Avete mai provato a leggere attentamente il foglietto illustrativo di un farmaco (anche una semplice tachipirina)?

Spesso gli effetti collaterali superano di gran lunga gli effetti benefici, eppure non vengono proibiti.

Ogni cosa ha i suoi effetti positivi e negativi.

La canapa non è tutta uguale, i suoi effetti cambiano notevolmente a seconda della composizione di cannabinoidi e terpeni.

Una cannabis ricca di CBD può dare effetti completamente diversi da una varietà ricca di THC, anche se questo non vuol dire che il THC non sia fondamentale per garantire gli effetti stessi.

Inoltre, non tutte le persone tollerano allo stesso modo il THC.

Innanzitutto è bene distinguere l’erba legale da quella illegale.

La prima è quasi priva di THC, il cannabinoide psicoattivo, e molto ricca di CBD che al contrario non è psicotropo.

Ed è proprio la prevalenza di CBD che determina i principali effetti benefici della canapa light che vi riportiamo di seguito:

  • Contrasta i disturbi del sonno
  • Aiuta a contrastare i disturbi d’ansia e di panico
  • Riduce le infiammazioni
  • È un rimedio naturale per nausea, vomito, emicranie
  • Rilassa il sistema nervoso
  • Aumenta l’appetito
  • Ha proprietà anticonvulsive
  • Migliora l’assunzione di ossigeno
  • Aiuta a migliorare le condizioni di alcune malattie (come Alzheimer, cardiopatia, glaucoma, fibromialgia, malattie intestinali)
  • Contrasta i dolori causati da malattie gravi come la sclerosi multipla

Questi sono solo alcuni degli effetti positivi dell’utilizzo della cannabis light, ma è giusto ricordare anche i pochi effetti collaterali a cui si può andare incontro, ossia:

  • Stanchezza e spossatezza (dovute ad un rilassamento eccessivo della muscolatura)
  • Abbassamento della pressione (effetto negativo per chi già soffre di bassa pressione)
  • Diarrea

In realtà, tutti gli effetti negativi che da sempre vengono associati alla marijuana, non fanno parte, come avete visto, di quella legale, ma sono dovuti all’utilizzo della canapa illegale, ossia quella ad alto contenuto di THC.

Di seguito vi riportiamo i principali effetti negativi della marijuana illegale:

  • Arrossamento agli occhi
  • Ansia
  • Attacchi di panico
  • Tachicardia
  • Allucinazioni
  • Rallentamento dei riflessi
  • Dipendenza
  • Difficoltà cognitive
  • Problemi di memoria

Quindi la cannabis illegale ha solo effetti negativi? Assolutamente no, anche quella illegale può avere effetti benefici, come:

  • Aumento della creatività
  • Rilassamento
  • Sensazione di euforia e felicità
  • Aumento delle percezioni sensoriali
  • Aumento dell’appetito (fame chimica)
  • Miglioramento dell’umore
  • Effetti antidolorifici e antinfiammatori

È interessante analizzare la differenza tra i potenziali effetti collaterali della cannabis e quelli invece sicuri dell’abuso di alcol.

Tutti sono a conoscenza dei danni causati dall’alcol, eppure è assolutamente legale.

È stato scientificamente dimostrato che non solo la cannabis è significativamente meno dannosa dell’alcol, ma è anche in grado di proteggere il fegato dalle patologie causate dall’alcol stesso.

Negli ultimi anni le persone hanno iniziato a ricercare sempre più prodotti naturali per curare i loro disturbi e il CBD è sicuramente uno tra questi.

Questo non vuol dire che i farmaci non siano più necessari, anzi, ma vuol dire semplicemente che le ricerche relative a questa pianta naturale dovrebbero essere ancora più incentivate, perché il potenziale è davvero alto.

Nel 2017 anche l’OMS (organizzazione mondiale della sanità) ha espresso il suo parere positivo in un rapporto che trattava del cannabinoide CBD.

La corretta informazione è uno strumento indispensabile per garantire un uso consapevole della cannabis, senza creare inutili allarmismi o nascondere le problematiche esistenti.

A questo proposito è necessario sottolineare che gli effetti positivi di cui vi abbiamo parlato sono certi, mentre quelli negativi sono solamente potenziali e vengono riscontrati piuttosto raramente dai consumatori di cannabis light.

Carrello