CREME CBD

Creme CBD: come e perché utilizzarle

Condividi l'articolo!

Negli ultimi anni la richiesta e la conseguente produzione di creme al CBD stanno aumentando notevolmente. La cosmetica ha voluto approfondire la ricerca sulle proprietà della cannabis, una pianta solitamente conosciuta per altri scopi. La cannabis, infatti, privata della parte psicoattiva e trasformata in olio, si è rivelata un efficace idratante per la pelle, ricco di proprietà antinfiammatorie e antiossidanti. Sono proprio queste proprietà che ad oggi permettono di trattare moltissime patologie, più o meno gravi, con i prodotti a base di CBD, il noto cannabidiolo.

In questo articolo vi sveleremo perché le creme al CBD stanno avendo così successo e quali sono i benefici che comportano.

Cos’è il cannabidiolo?

Prima di tutto è importante capire che cos’è il CBD. Si tratta di uno dei centinaia cannabinoidi presenti all’interno della pianta di cannabis sativa. A differenza del fratello THC, il CBD non ha effetti psicoattivi e non comporta, quindi, quella sensazione di “sballo” per cui la marijuana è sempre stata penalizzata.

Le proprietà del CBD

A prescindere dalla forma con la quale viene assunto, il CBD è ricco di numerose proprietà benefiche. Alcune sono state ampiamente dimostrate da ricerche scientifiche, altre sono il frutto dell’esperienza dei clienti stessi, che apprezzano le qualità naturali del cannabidiolo. Di seguito vediamo alcune delle proprietà principali:

  • Analgesiche e antinfiammatorie: il CBD è in grado di alleviare il dolore, grazie al legame con i recettori del cervello;
  • Ansiolitiche: gli studi hanno dimostrato che il CBD aiuta a trattare i sintomi legati al disturbo post traumatico da stress e al disturbo ossessivo compulsivo;
  • Neuroprotettive: il cannabidiolo, grazie anche al suo potere antinfiammatorio, si è dimostrato in grado di ridurre lo stress ossidativo che può colpire le cellule cerebrali;
  • Antipsicotiche: alcuni studi suggeriscono la capacità del CBD a trattare la schizofrenia e altri problemi di salute mentale;
  • Antiemetiche: il cannabidiolo può aiutare a ridurre nausea e vomito, anche nel caso di trattamenti chemioterapici;
  • Anticonvulsivanti: secondo alcune importanti ricerche scientifiche, il CBD può essere un valido aiuto contro alcune forme di epilessia;
  • Energizzanti e antiossidanti: Il CBD, oltre ad essere un calmante naturale, contiene anche proprietà energizzanti, grazie alla sua azione detossinante e alla capacità di rafforzare le cellule. Secondo uno studio del 2008, è un antiossidante addirittura migliore delle vitamine C ed E.

Creme CBD per dolori articolari: quando utilizzarla

Numerosi studi hanno attestato l’efficacia delle proprietà del CBD sul trattamento del dolore, sia lieve che cronico. il CBD, infatti, si è dimostrato efficace nel trattamento di moltissimi disturbi che causano forte dolore, come ad esempio l’artrite. Una ricerca dell’Arthritis Foundation ha effettuato un sondaggio su 2.600 pazienti, tra cui il 79% ha dichiarato di aver utilizzato CBD per la cura dell’artrite.

Un altro studio ha dimostrato come l’olio di CBD si sia rivelato efficace per il trattamento della nevralgia. Il cannabidiolo, infatti, ha procurato una notevole riduzione del dolore.

L’efficacia delle creme al CBD è stata provata anche per dolori muscolari e articolari, ad esempio derivanti da un allenamento intenso.

Gli effetti positivi delle creme CBD dipendono molto dagli ingredienti usati insieme al cannabidiolo. Tanti tra i migliori prodotti sul mercato, per esempio, contengono infusioni di mentolo, o qualche antinfiammatorio naturale, come la curcuma.

Come usare la crema alla canapa per dolori

Utilizzare una crema al CBD è sicuramente diverso dal consumare un commestibile alla cannabis o ingerire il cannabidiolo direttamente. La crema, infatti, viene applicata direttamente sull’area specifica interessata e questo permette al CBD di entrare immediatamente in azione. Pertanto i risultati del trattamento saranno visibili molto prima.

È fondamentale sottolineare, però, che le creme CBD non vanno a sostituire un qualsiasi tipo di cura medica. Nella maggior parte dei casi vengono applicate su polsi, gomiti, ginocchia o su altre articolazioni. Le creme CBD sono un’ottima opzione e possono essere utilizzate ogni giorno. Indipendentemente dal tipo di crema che scegliete, è consigliato parlarne prima con il proprio medico di fiducia, soprattutto se sono presenti altri problemi di salute.

La crema deve essere conservata in un posto asciutto e fresco.

Le creme al CBD sono legali?

Sappiamo bene quanto sia delicato e perennemente sotto esame l’argomento “cannabis”. E’ importante sottolineare che questa ristrettezza è dovuta al THC e non al CBD.

Tuttavia, così come per tutti i prodotti al CBD, anche nel caso della cosmesi la confusione è tanta. Per quanto riguarda i cosmetici, la normativa di riferimento è quella Europea, a cui ha aderito l’Italia. In particolare, stiamo parlando del Regolamento CE 1223/2009.

Il commercio dei prodotti cosmetici al CBD segue un iter particolarmente rigido. Chi produce le creme deve, infatti, avere un laboratorio a norma, creare la propria formula, perfezionare e testare il prodotto, creare un file informativo e comunicare il tutto al portale ufficiale che si occupa dei prodotti cosmetici.

Inoltre, secondo la nuova normativa prevista nell’Annex II/306, i prodotti cosmetici alla cannabis devono essere totalmente privi di THC. Pertanto le creme al CBD sono legali in Italia.

I benefici delle creme al CBD

Sappiamo bene che le ricerche riguardanti il cannabidiolo e tutti i suoi potenziali effetti benefici sono tutt’ora in corso. Tuttavia i consumatori concordano sul fatto che questi prodotti comportino un efficace sollievo per i dolori articolari e muscolari e anche per quanto riguarda i problemi della pelle.

Un’applicazione diretta permette di concentrare l’effetto attivo del CBD sull’area desiderata, per ottenere un effetto più mirato e più efficace contro infiammazioni locali. I maggiori benefici delle creme CBD sono:

  • Uso mirato e locale
  • Aiuta a ridurre dolori e infiammazioni
  • E’ efficace contro dolori muscolari e articolari
  • L’applicazione è facile e immediata
  • Riduce la perdita del composto che avviene tramite la digestione

Gli studi per dimostrare tutti i benefici dei prodotti di cannabidiolo stanno aumentando sempre di più. Mentre gli esperti si sono fatti un’idea di base per tutte le applicazioni dermatologiche del CBD, gli effetti da scoprire sono ancora tanti e dovremo attendere ulteriori ricerche.

Come scegliere il miglior prodotto

Ad oggi esiste una grande varietà di creme CBD tra le quali scegliere. Sempre più aziende si stanno concentrando sulla produzione di prodotti adatti per l’idratazione della pelle.

Le migliori creme CBD hanno un apparenza chiara e delicata, a differenza di altri prodotti idratanti. Pertanto è possibile applicare la crema su ogni area del corpo e su ogni tipo di pelle, da quella secca o grassa a quella delicata.

C’è una differenza marginale tra pomate e unguenti, che deriva dalla preparazione e dalla produzione del prodotto. Solitamente le pomate sono prodotte da erbe fresche o secche, unite poi all’olio portante prima di essere mischiate con varie cere grasse. Gli unguenti, invece, contengono oli essenziali e sono solitamente mescolati con altri oli e cere. Entrambi hanno una struttura densa e balsamica. Le pomate tendono ad avere un odore più forte e piacevole, dovuto all’utilizzo di oli essenziali nella produzione.

Per scoprire il prodotto migliore per voi, dovete tenere in considerazione alcuni elementi chiave:

  • Informatevi prima di acquistare;
  • Controllate i milligrammi di CBD presenti nel prodotto e le garanzie che ne testano la purezza e la qualità;
  • Guardate tutti gli ingredienti presenti, per accertarvi che siano stati utilizzati solo prodotti naturali;
  • Controllate la tipologia di estrazione usata per creare il prodotto (estrazione a spettro completo, estrazione ad ampio spettro, isolato di CBD)

Effetti collaterali

I prodotti topici al CBD raramente provocano effetti collaterali. L’American Academy of Dermatology afferma che le creme al CBD possono talvolta causare dermatiti da contatto. Tuttavia questa reazione può verificarsi in seguito all’applicazione di qualsiasi prodotto ad uso topico.

Poiché piccole quantità di CBD applicato localmente possono raggiungere il flusso sanguigno, potrebbero verificarsi alcuni effetti collaterali normalmente associati all’applicazione orale. Sebbene improbabili, questi includono:

  • Fatica
  • Mal di testa
  • Diarrea
  • Cambiamenti di peso ed appetito

Se raggiunge il flusso sanguigno, il CBD può interferire con i farmaci da prescrizione. Circa il 60% dei farmaci sul mercato viene metabolizzato da un gruppo di enzimi epatici noto come CYP450. La ricerca suggerisce che il CBD inibisce la funzione di queste molecole cataboliche, il che significa che alti livelli di un determinato farmaco possono accumularsi nel corpo, rendendolo potenzialmente tossico.

Poiché di tutto il CBD applicato per via topica, solo una piccola quantità entra nel sangue, le possibilità di interazioni farmacologiche sono basse. Tuttavia, se in quel momento state prendendo dei farmaci, consultate il vostro medico prima di assumere qualsiasi forma di CBD.

4 passaggi per applicare le creme CBD

  1. Valutate bene dove applicare la crema al CBD: la maggior parte dei prodotti è dedicata ad una specifica parte del corpo (creme per le mani, balsamo per le labbra, lozioni per il viso, ecc.);
  2. Pulite la zona di applicazione: prima di applicare il prodotto è necessario pulire bene l’area per rimuovere lo sporco e i microbi;
  3. Applicate uno strato sottile di crema e massaggiate la pelle. Se necessario, applicate uno o due strati in più;
  4. Lavatevi bene le mani dopo aver applicato il prodotto: alcuni prodotti possono irritare gli occhi in caso di contatto.

 

Creme CBD per il viso

Le creme e i sieri viso a base di CBD contengono un’alta concentrazione di principio attivo, pertanto conferiscono notevoli vantaggi alla pelle del viso. Sono generalmente idratanti o anti-età, in grado di contrastare e prevenire la secchezza, così come i danni dati dall’invecchiamento precoce. Questi prodotti riducono notevolmente la presenza di rughe, discromie e desquamazione, risultando particolarmente adatte anche per pelli sensibili e reattive.

Creme CBD per il corpo

Esattamente come le creme viso, anche le creme corpo al CBD nascono per conferire idratazione ed elasticità alla pelle, favorendone la rigenerazione e lenendo efficacemente eventuali infiammazioni. Ampiamente utilizzate per rendere la pelle morbida e compatta, sono un valido aiuto per il trattamento di problematiche cutanee come eczemi, psoriasiinfiammazioni o irritazioni dovute, ad esempio, all’eccessiva esposizione ai raggi UV.

Shampoo e maschere al CBD

Gli shampoo al CBD agiscono in maniera riequilibrante e restitutiva. La presenza di cannabidiolo aiuta la cute grassa a regolarizzare la produzione sebacea mentre su quella particolarmente secca, svolge un’azione lenitiva ed idratante. Si tratta di prodotti estremamente delicati, in grado di purificare in profondità cute e chioma, contribuendo a rendere i capelli più sani, luminosi e vitali. Anche le maschere a base di CBD, svolgono un’azione idratante e nutriente. Oltre a riequilibrare la cute, rendono i capelli, sani, morbidi e nutriti in profondità, intervenendo nella fibra capillare e apportando tutti i nutrienti necessari a garantirne la robustezza e l’elasticità.

Detergenti CBD

I detergenti per viso e corpo al CBD sono estremamente delicati e normalmente adatti ad ogni tipo di pelle. Essi sono in grado di detergere senza risultare eccessivamente aggressivi, e di favorire la rigenerazione cellulare rispettando la struttura cutanea e apportando nutrimento e idratazione.

Crema per tatuaggi al CBD

Nei paragrafi precedenti, abbiamo visto come agisce il cannabidiolo, ora cerchiamo di capire come utilizzarlo nel migliore dei modi. Il metodo di somministrazione ideale può variare, a seconda che si voglia supportare il processo di guarigione, ridurre il dolore o rilassarsi durante la seduta.

  • Prima dell’appuntamento dal tatuatore: se prima della seduta vi sale un pò di ansia, assumere olio al CBD potrebbe rivelarsi un grande aiuto, soprattutto per le sessioni lunghe. Il cannabidiolo, infatti, resta in circolo nell’organismo per diverse ore;
  • Durante la seduta: in questo caso è opportuno consultare il proprio tatuatore. Se è possibile, potete optare per utilizzare il vaporizzatore durante la seduta. Questo vi potrebbe aiutare a distrarvi e ad alleviare la percezione di dolore;
  • Dopo aver fatto il tatuaggio: finita la sessione, è probabile che il dolore continui, in quanto la pelle si deve man mano cicatrizzare. In questo caso, potreste applicare sulla zona infiammata una crema per tatuaggi al CBD o un olio CBD per uso topico, in modo da nutrire la pelle e alleviare il dolore. Questo prodotto aiuta a mantenere la pelle idratata e ad attenuare l’irritazione.

Crema per tatuaggi al CBD: controindicazioni

Il CBD non presenta alcuna controindicazione per chi desidera tatuarsi. Tuttavia, anche se il CBD è privo di effetti psicotropi e i suoi effetti collaterali sono molto rari, può comunque provocare reazioni avverse.

Inoltre, è opportuno precisare che il CBD può interferire con alcuni farmaci da prescrizione. Pertanto si consiglia di provare ad assumere una piccola quantità prima di sottoporsi alla seduta sotto l’influsso del CBD, ed eventualmente consultare il proprio medico.

Anche le star internazionali hanno scelto i cosmetici al CBD!

I prodotti a base CBD stanno conquistando sempre di più il mercato della cosmesi, diventando una vera e propria tendenza Skincare. Non stupisce, quindi, che anche le star internazionali abbiano scelto di affidarsi alla cosmesi alla canapa. Cameron Diaz ne è sicuramente un esempio, in quanto si è fatta addirittura portavoce del lussuoso brand “Beboe”. Dopo aver provato i cosmetici al CBD lanciati nel 2019, infatti, ha apprezzato particolarmente il siero e la maschera viso.

Proprio l’olio al CBD, ingrediente tra i principali presenti nelle formule dei cosmetici, è stato dichiarato il “prodotto beautypiù acquistato del 2018, anche da star come Rihanna, Jennifer Aniston, Orlando Bloom. Forse si tratta di una moda, certo, ma è la ricerca scientifica a confermare quelli che sono i caratteristici effetti benefici della cannabis, non solo sull’organismo ma anche sulla pelle del viso e del corpo, così come sui capelli.

Conclusioni

Il CBD è ormai divenuto un trend, un vero e proprio ingrediente fondamentale per la nostra bellezza, oltre che per il nostro benessere. Ad oggi la cosmesi è incentrata su un unico obiettivo, quello di offrire prodotti naturali al 100%, di origine vegetale e derivanti da agricoltura biologica certificata. Un’ottica consapevole e ambientalista nel totale rispetto non solo della propria persona ma anche del pianeta. I prodotti come le creme CBD e gli oli CBD sono sicuramente in cima alla lista e i consumatori sembrano apprezzarli sempre di più!

Vieni a trovarci nel nostro CBD Store, ti aspettano tanti prodotti di qualità, come l’olio CBD, e offerte settimanali da non perdere!

 

Vi ricordiamo che l’articolo è a solo scopo informativo, non va considerato come un suggerimento terapeutico e i prodotti non vanno intesi come medicinali o sostituti di essi.

Per ulteriori conferme circa le proprietà del CBD ed i suoi utilizzi dobbiamo attendere nuovi studi scientifici.

 

🗒

Cronologia revisioni

Lascia un commento